Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Ulteriori informazioni

Tutti i progetti

ADRIAtic FOOd & TOURism: INnovatinG smes

Acronimo progetto ADRIA FOOTOURING
Estratto del progetto L'obiettivo generale della proposta è di favorire lo sviluppo, nelle regioni coinvolte, di strumenti e servizi in grado di stimolare la crescita di imprese basate sulla conoscenza innovativa nei settori tradizionali come agroalimentare e il turismo. L'obiettivo finale è la creazione di una rete transnazionale di organizzazioni indirizzata a sostenere le PMI innovative. Gli assi principale di intervento sono i seguenti: - Informazione; - Formazione; - L'accesso al credito. Secondo le priorità strategiche delle regioni coinvolte nel progetto verranno realizzati dei focus nei seguenti settori ,:- Agroalimentare;- ITC;- Turismo. L'integrazione di un campo innovativo (ICT) con due settori tradizionali, che sono strategici per tutte le regioni coinvolte è la chiave per stimolare la creazione di nuove imprese da un lato, e favorire lo sviluppo delle imprese già esistenti dall’altro.
Azioni progettuali - individuare le lacune delle regioni con meno esperienza nell’ambito delle PMI nuove / innovative a supporto dei sistemi e dei servizi. Migliorare ulteriormente i sistemi locali di innovazione nelle regioni più avanzate, con particolare attenzione ai due settori selezionati (prodotti alimentari e turismo) e il loro potenziale di innovazione se integrato con tecnologie abilitanti come le ITC. - attuare scambi di conoscenze in termini di tutoraggio (formazione e tutoraggio) a sostegno di partner del progetto per migliorare i loro sistemi di innovazione e dei servizi, sulla base delle buone pratiche raccolte. - promuovere Iniziative pilota rivolte alla realizzazione di strumenti innovativi di supporto e di servizi per le PMI del settore del turismo e dell’agroalimentare. L'azione pilota sara orientata all’attuazione di un FOOTOURING Incubatore virtuale, come un luogo che consente alle aziende di beneficiare della consulenza di un incubatore senza essere effettivamente presente sul sito. - garantire la sostenibilità del progetto e garantire un importante impatto di metodologie, strumenti e buone pratiche in materia di politiche e comportamenti.
Valore aggiunto per Regione Veneto e nostre imprese Valore aggiunto per le nostre imprese Per creare un ambiente favorevole all'innovazione, sarà importante agire sulle criticità dei sistemi di sostegno all'innovazione (specializzazione debole, coordinamento, messa in rete ..). La valutazione dei bisogni (WP3) metterà in evidenza le esigenze di piccole e medie imprese del settore alimentare e del turismo in termini di innovazione e delle lacune del sistema fornendo best practice per migliorare le loro prestazioni. Il programma di tutoraggio (WP4) indirizzata al partner e di altri attori regionali contribuiranno a migliorare le capacità di prendere reali esigenze delle PMI e costruire un ambiente proattivo er l’innovazione; Al fine di promuovere le pratiche concettuali e sistematiche di innovazione sostenibile e stimolare l'imprenditorialità verso percorsi innovativi attraverso strumenti e servizi concreti il progetto ha messo in atto un concetto innovativo pilota per il servizio di supporto all'innovazione (WP5), attraverso la realizzazione di un incubatore virtuale. L'incubatore virtuale è concepito come una piattaforma permanente che fornisce assistenza allo start-up e ad imprese già esistenti che vogliono innovare, con una serie di informazioni sulle opportunità finanziarie, questioni legali, ecc Valore aggiunto per Regione Veneto I dipartimenti regionali interessati potranno perseguire l'obiettivo di valutare i risultati del progetto al fine di valutare l'impatto e la sostenibilità potenziale dell’approccio proposto. I partner coinvolti elaboreranno dei piani di sostenibilità, sia a livello organizzativo che economico, in modo da definire la strategia per l'incubatore virtuale allargando ad altri settori e con altre funzioni e per la sua continuità nel lungo periodo. Specifico riferimento sarà fatto per il nuovo periodo di programmazione 2014-2020 e le opportunità di finanziamento sulle relazioni UE / nazionale / regionale.
Aree geografiche interessate Albania, Slovenia; Bosnia – Erzegovina, Italia, Montenegro
Settori Communication networks
Ente coordinatore progetto Provincia di Pescara
Partner progetto 1.: Province of Pescara, Lead Partner ; 2. ITALIA: Centuria RIT , Innovation Centre of Region Emilia-Romagna ; 3. ITALIA: Municipality of Rimini; 4. ITALIA: Unioncamere Veneto; 5. ITALIA: Insight, SMEs service centre; 6. ALBANIA: CCIT (Chamber of Commerce Albania); 7. ALBANIA University of Agriculture; 8. SLOVENIA: Regional Development Centre Koper ; 9. Bosnia Herzegovina: Business Incubator Prijedor; 10. Bosnia Herzegovina: LIR-Local Development Initiative; 11. Montenegro: Dire ctorate for Development of Small and Medium Sized Enterprises
Ente finanziatore 85% Fondi ERDF e 15% fondo di rotazione a livello italiano
Programma o convenzione per il finanziamento Interreg IVIPA Adriatico
Budget stimato 2 084.100 ( per UCV € 258.930 finanziati al 100% da fondi ERDF e fondo di rotazione italiano)
Durata del progetto 3/2012 – 12/2014 ( 34 mesi)
Sito web progetto http://www.adriafootouring.eu/