Numero 16

15 settembre 2010

SOMMARIO:
Iniziative prossima attuazione
Normativa Comunitaria
Approfondimenti
Gare d'appalto
Ricerca Partner
Bandi Europei
Bandi Fondi Strutturali
Euro Cooperazioni
Sportello Europa Romania
Sportello Balcani
Sportello USA
Sportello APRE
Going abroad, a cura di Eurocultura
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University 
Isola di San Servolo – Venezia
Informazioni specializzate dall'UE, in collaborazione con  Euroreporter
Contatti
"Iniziativa Nord-Sud: Costruire una nuova regione economica in Europa" 
Venezia, 29-30 settembre 2010
Unioncamere del Veneto – Eurosportello Veneto, in collaborazione con le Camere di Commercio di Berlino e di Rostock (Germania), organizza nelle giornate del 29 e 30 settembre un incontro a Venezia, presso il Centro Culturale Don Orione Artigianelli, rivolto in particolare alle Camere di Commercio, Aziende Speciali, istituzioni locali e ai rappresentanti delle attività produttive nel Nord-Est Italia, Slovenia, Austria, Repubblica Ceca, Germania, Polonia, Svezia e Finlandia. L’obiettivo è quello di avviare un lavoro comune tra le regioni dell’area scandinava ed adriatica che possa contribuite alla strategia “Europa 2020”, in particolare con la definizione di politiche ed azioni per la promozione economica e sociale e per rafforzare la coesione territoriale. Mercoledì 29 saranno organizzate due sessioni di lavoro che si concentreranno su due settori strategici: trasporti e soluzioni logistiche, ed energie rinnovabili. Giovedì 30, dopo una breve presentazione tecnica dei risultati emersi dai gruppi di lavoro della giornata precedente, si svolgerà una tavola rotonda per discutere i possibili ambiti di cooperazione tra le istituzioni venete e le istituzioni dell’asse Baltico – Adriatico. Alla tavola rotonda prenderanno parte personalità del mondo camerale ed istituzionale. A conclusione dell’incontro sono previste delle visite a realtà venete di particolare interesse nei settori dei trasporti-logistica ed energie rinnovabili. 
Per ulteriori informazioni: http://www.eurosportelloveneto.it/Eiczoom.asp?Id=11886
BRACCIA TESE VERSO LE CITTÀ DEL CORRIDOIO SONORA
In quale modo le città posizionate lungo il corridoio che collega il Mare Adriatico al Baltico possono trarre vantaggio da una rete di infrastrutture di trasporto altamente efficiente? Quali sono i bisogni avvertiti dalle città e dalle regioni nell’Europa Centrale? Quali contributi possono apportare i trasporti e la logistica allo sviluppo dell’economica del territorio?
Unioncamere del Veneto – Eurosportello, in collaborazione con l’Associazione Tedesca per l’Edilizia e lo Sviluppo Urbano e Territoriale di Berlino, promuove nell’ambito del progetto Central Europe “SoNorA”, una tavola rotonda dedicata al tema: “Reaching out to Corridor Cities”.
L’incontro – rivolto ai rappresentanti delle città del Nord-Est Italia, Slovenia, Austria, Germania, Repubblica Ceca, Polonia - si terrà a Venezia, presso il Centro Culturale Don Orione Artigianelli nella mattinata del 29 settembre p.v. Obiettivo prioritario della tavola rotonda è quello di riunire un numero ristretto di partecipanti che possano scambiare concrete esperienze, riflessioni e punti di vista, nonché sottolineare le criticità da prendere in considerazione per il miglioramento dell’accessibilità lungo l’asse Sud-Nord. 
Per ulteriori informazioni: http://www.sonoraproject.eu  .
Questionario di valutazione
Al fine di migliorare il nostro servizio Vi chiediamo di compilare il questionario di valutazione disponibile presso questo link.
Grazie per la collaborazione.
HOME
INIZIATIVE DI PROSSIMA ATTUAZIONE
LINK AD ALTRE INIZIATIVE:
CORSO DI EUROFORMAZIONE 2010: NOVITA’ AUTUNNALI
In settembre e ottobre si terranno le ultime sessioni del Corso di Euroformazione 2010 organizzato da Eurosportello del Veneto – Unioncamere del Veneto in collaborazione con la Regione Veneto, con il seguente calendario: 
  • Venerdì 24 settembre
    Sessione 14/A
  • - ore 9.00 - 11.00 - Il Trattato di Lisbona e la Governance economica de l’UE 
    dott. Enrique Barón Crespo, Ex Presidente del Parlamento Europeo 

    - ore 11.00 - 13.00 - La fiscalità italiana nel confronto con l'Europa
    dott. M. Fantini, DG Taxation and Customs Union, Commissione europea

    - ore 14.00 -17.00 - Gli Strumenti finanziari della BEI (Banca Europea per gli Investimenti) e del FEI (Fondo Europeo per gli Investimenti)
    Funzionari BEI e FEI

  • Venerdì 12 ottobre
    Sessione 14/B
  • - ore 9.00 -11.00 - La sicurezza del lavoro nel diritto europeo 
    Avv. I. Megali, Foro di Venezia

    - ore 11.00 - 13.00 - Libertà di iniziativa e incentivi economici alle imprese 
     dott. A. Vegna, Presidente del Consiglio Provinciale Ordine Consulenti del Lavoro di Venezia

  • Venerdì 22 ottobre
    Sessione 15
  • - ore 14.00 -17.00 -  I finanziamenti della Commissione Europea per la Ricerca e Sviluppo Tecnologico
    dott. S. Fumero, Capo unità DG Research, Commissione Europea
    dott.ssa D. Di Maggio, Direttrice APRE - Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea
    dott.ssa M. Oliva, Divisione Ricerca - Università Ca’ Foscari di Venezia

    - ore 17.00 -17.30 -  Presentazione del volume “Le politiche dell'Unione Europea”
    dott. G. Lorenzon, Istituto Internazionale Jacques Maritain 

La partecipazione è gratuita. Si prega di comunicare la propria partecipazione all’evento inviando una e-mail a sara.ortolani@eurosportelloveneto.it  . 
Convegno “La tutela dei marchi e dei brevetti: gli strumenti dell’Unione Europea a disposizione delle aziende” Marghera-Venezia, 1 ottobre 2010
Unioncamere del Veneto – Eurosportello organizza in collaborazione con i partner della rete europea Enterprise Europe Network Veneto Innovazione, ENEA e AREA Science Park, il convegno “La tutela dei marchi e dei brevetti: gli strumenti dell’Unione Europea a disposizione delle aziende”. 
L’evento si terrà venerdì 1° ottobre 2010 presso il Parco Tecnologico Vega ed intende affrontare la complessa tematica della protezione della proprietà intellettuale fornendo un approfondimento sulle modalità di tutela a livello internazionale, europeo e la gestione di marchi e brevetti a livello locale. Le aziende interessate a partecipare possono inviare la scheda di adesione compilata entro il 24 settembre 2010 (vedi allegato) .
Per maggiori informazioni contattare Eurosportello del Veneto (ref. Dott.ssa Stefania De Santi e dott. Filippo Mazzariol) tel. 0410999411 e-mail europa@eurosportelloveneto.it .
VENIGHT - LA NOTTE DEI RICERCATORI
Dal 2005 La Notte Europea dei Ricercatori è un'iniziativa promossa dalla Europea nella quale i ricercatori si danno appuntamento per incontrare il grande pubblico in differenti città europee e in una stessa giornata di fine estate. Quest’anno si terrà a Venezia, il 24 Settembre 2010 e la presenza di Unioncamere del Veneto come partner sottolinea l’importanza del legame e del reciproco scambio che deve sempre unire il mondo dell’università a quello del lavoro. Sarà una giornata rivolta a tutte le fasce di età e le tipologie di pubblico. Tutte le attività saranno gratuite. Sottolineiamo lo Speciale Bambini che sarà allestito un Corner speciale dedicato a bambini e ragazzi, con varie attività e laboratori, organizzati dai ricercatori di Ca' Foscari, in collaborazione con lo staff Educational della Biennale. Il programma dettagliato si trova sotto al sito www.venight.it  
Prima edizione “Young Venetian Excellence Award”
L’Associazione Padovani nel Mondo, in occasione delle manifestazioni promosse per la celebrazione del 40° anniversario della fondazione, dal 15 al 17 ottobre 2010, organizza la prima edizione dello “Young Venetian Excellence Award”, destinato ai giovani dai 20 ai 35 anni. In allegato il bando di concorso
Maggiori informazioni possono essere richieste alla Segreteria dell’Associazione Padovani nel Mondo. 
ECOBUSINESS 2010 - Incontri commerciali bilaterali - Rimini, 4-5 novembre 2010 
Unioncamere Emilia-Romagna e Eurosportello di Ravenna in collaborazione con la rete Enterprise Europe Network (500 uffici in 40 paesi), organizza il secondo evento di incontri bilaterali Ecobusiness di livello internazionale durante la manifestazione fieristica Ecomondo 2010 che avrà luogo a Rimini dal 3 al 6 novembre p.v.. 
Ecomondo ( http://en.ecomondo.com ) è riconosciuta a livello internazionale come la più importante manifestazione fieristica delle energie rinnovabili e delle tecnologie per il riciclaggio dei materiali. 
Unioncamere del Veneto – Eurosportello, quale partner della rete EEN per la Regione del Veneto, invita le aziende operanti o correlate ai seguenti settori:
  • Energie rinnovabili 
  • Riciclo dei materiali 
  • Riciclo dell’acqua e dell’aria 
  • Riciclo dei rifiuti in energia 
  • Efficienza energetica nelle costruzioni 
  • Mobilità sostenibile 
a partecipare all’evento di incontri bilaterali ECOBUSINESS che si terrà a Rimini dal 4 al 5 novembre p.v. durante la Fiera ECOMONDO 2010
L’evento, tramite l’organizzazione di incontri di business to business, offrirà l’opportunità di entrare in contatto diretto con numerose aziende, istituzioni ed università che operano nei settori delle energie rinnovabili. Rappresenta quindi una proficua occasione per incentivare lo sviluppo delle relazioni commerciali a livello nazionale ed internazionale. 
Gli incontri bilaterali/commerciali tra le aziende si baseranno su un’agenda di lavoro personalizzata e prestabilita secondo le richieste di collaborazione della Vostra azienda effettuate sul catalogo online dedicato all’evento www.b2match.com/ecomondo2010
L’iscrizione all’evento è gratuita e comprende i seguenti servizi: 
  • agenda personalizzata degli incontri bilaterali 
  • entrata gratuita alla fiera 
  • visibilità nel catalogo online 
  • assistenza prima, durante e dopo l’evento da parte degli organizzatori e di Unioncamere del Veneto - Eurosportello 
  • servizio di interpretariato se richiesto 
Per maggiori approfondimenti e per iscrivervi all’evento di incontri bilaterali collegarsi al sito www.b2match.com/ecomondo2010  ed effettuare la registrazione della Vostra azienda compilando la scheda NEW REGISTRATION. 
In alternativa compilare la scheda di adesione in allegato e inviarla a Eurosportello del Veneto entro il 4 ottobre p.v., via fax +39 041 0999401 o via e-mail all’indirizzo: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it
Termine ultimo per la registrazione e inserimento del profilo aziendale è il 4 ottobre p.v. 
Termine ultimo per selezionare on-line le aziende da inserire nella propria agenda di incontri è il 14 ottobre p.v. 
A disposizione per eventuali ulteriori informazioni e per l’assistenza nella registrazione online contattare la sig.ra Rossana Colombo – dott. Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it  e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it  .
AGROMATCH 2010 - Evento B2B presso la Fiera Agromek – Herning (Danimarca), 1-2 dicembre 2010 
Eurosportello del Veneto partner del Progetto 2GBM finanziato dalla Commissione Europea (Agenzia per la Competitività ed Innovazione-EACI) che vede coinvolti 15 partner europei provenienti da Danimarca, Italia, Estonia, Lettonia, Grecia, Svezia, Spagna, Finlandia e Regno Unito. 
Obiettivo principale di 2GBM e' l'organizzazione di 4 workshop all'interno delle maggiori fiere nel settore delle bioenergie (bioenergie da foresta, da zootecnia e da rifiuti industriali e domestici). 
Il secondo evento in calendario e' l'iniziativa di incontri bilaterali Agromatch 2010 (1-2 dicembre 2010) che si terrà in occasione della più grande fiera agricola del Nord Europa Agromek 2010 ( http://www.agromek.dk/ ) che avrà luogo a Herning (Danimarca) dal 30 novembre al 3 dicembre p.v.. 
Agromek e' considerata la più importante fiera del settore delle biomasse derivanti dall'agricoltura e da rifiuti zootecnici. 
Esporranno i maggiori produttori, fornitori e sub-fornitori di tecnologie dei seguenti settori: 
  • produzione di biomasse derivanti da agricoltura e da rifiuti zootecnici 
  • stoccaggio e logistica 
  • tecnologie del pre-trattamento delle biomasse 
  • tecnologie di conversione 
  • tecnologie per l'uso efficiente di energia e scarti di biomasse 
Lo scopo dell'evento e' di incentivare la cooperazione transnazionale e di aumentare la competitività e la crescita delle PMI tramite l'organizzazione di incontri di business to business nell'ambito di questi importanti eventi fieristici. 
In questo contesto Unioncamere del Veneto-Eurosportello invita le aziende operanti nei settori sopracitati a partecipare alla manifestazione fieristica Agromek e al relativo evento di partenariato Agromatch che si terrà a Herning (Danimarca) nei giorni 1-2 dicembre p.v. presso lo stand di Enterprise Europe Network. 
L'evento offrirà l'opportunità di entrare in contatto diretto con numerose aziende che operano nei settori sopra elencati provenienti da diversi Paesi europei. Rappresenta quindi una proficua occasione per incentivare lo sviluppo di relazioni commerciali e di cooperazione. 
Gli incontri bilaterali/commerciali tra le aziende si baseranno su un'agenda di lavoro personalizzata e prestabilita secondo le richieste di collaborazione della Vostra azienda tramite il portale dedicato all'evento http://www.bioenergy-match.eu  
L'iscrizione all'evento e' gratuita esclusa l'entrata in fiera. 
Per ogni azienda partecipante l'iscrizione da' diritto a: 
  • agenda personalizzata di incontri bilaterali (20 incontri massimo in due giorni) 
  • visibilità nel portale dedicato 
  • assistenza prima, durante e dopo l'evento da parte dei partner del progetto 2GBM 
  • tour guidato presso aziende danesi che utilizzano biomasse 
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di inviare la scheda di adesione compilata a Unioncamere del Veneto-Eurosportello entro il 29 ottobre 2010 al seguente numero di fax 041 0999401 o via e-mail rossana.colombo@eurosportelloveneto.it.
A disposizione per eventuali ulteriori informazioni (Rossana Colombo - Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it  e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it ).
ECOBUILD 2011 – Londra, 1-3 marzo 2011 
Ecobuild è riconosciuto come il più grande evento al mondo dedicato alle energie rinnovabili ed all’edilizia ecosostenibile, un nuovo modo di costruire più evoluto che minimizza l’utilizzo delle risorse ambientali. 
Con più di 1.000 espositori e 41.000 visitatori nel 2010 è il più atteso evento dell’anno per gli addetti al settore. 
Nella scorsa edizione ha ospitato le più importanti realtà italiane nel settore dell’ecosostenibilità con una forte presenza delle province di Trento e Bolzano oltre che una folta partecipazione di associazioni italiane sponsor della manifestazione ed una selezione delle aziende più lungimiranti operanti nel settore. 
Può essere considerato uno show sugli ultimi prodotti e servizi, le migliori tecniche e progetti d’avanguardia nel mondo del design sostenibile oltre che un contenuto di informazioni intensivo che include dibattiti, seminari pratici e discussioni tutti a partecipazione libera e tenuti dai relatori più importanti del settore. 
Le aree espositive comprendono la “Solar city” con dimostrazioni di installazione da parte di Schoco, Vaillant, Alpha Heating, Innovation and Solarcentury, la “Green SCI” dedicata agli eco-materiali, la “Zero Carbon house” per la realizzazione di case studiate per contenere al minimo il consumo energetico, la “Off-grid living” per vivere in modo autosufficiente, la “A river runs through” per società di materiali naturali, per l’ utilizzo di materiali riciclati e lo studio su come riciclare, la “Timber” per i modelli di case realizzate in legno, la “EEWI live” dedicata ai muri esterni e ai sistemi di isolamento e la “Fast-forward foundation” dedicata a dimostrazioni no-stop. 
La Camera di Commercio italiana per il Regno Unito, in qualità di promotore esclusivo della manifestazione sul territorio italiano è in grado di offrire, a tutte le imprese interessate all’esposizione, dei costi di partecipazione agevolati. 
Per ulteriori chiarimenti contattare il dott. Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it  e la sig.ra Rossana Colombo - tel. 041 0999411 rossana.colombo@eurosportelloveneto.it
HOME
NORMATIVA COMUNITARIA
AMBIENTE RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio sull'attuazione del sistema Forest Focus in conformità al regolamento (CE) n. 2152/2003 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 novembre 2003, relativo al monitoraggio delle foreste e delle interazioni ambientali nella Comunità (Forest Focus) – Relazione finale SEC(2010) 978 COM(2010) 430 definitivo

DECISIONE della Commissione del 1 o settembre 2010 sui criteri e gli standard metodologici relativi al buono stato ecologico delle acque marine [notificata con il numero C(2010) 5956] (Testo rilevante ai fini del SEE) (2010/477/UE) (GUUE L232/2010)

AGRICOLTURA REGOLAMENTO (UE) N. 772/2010 della Commissione del 1 o settembre 2010 che modifica il regolamento (CE) n. 555/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 479/2008 del Consiglio relativo all’organizzazione comune del mercato vitivinicolo, in ordine ai programmi di sostegno, agli scambi con i paesi terzi, al potenziale produttivo e ai controlli nel settore vitivinicolo (GUUE L 232/2010)
POLITICA EUROPEA DI SICUREZZA comune RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio sul funzionamento generale dei controlli ufficiali sulla sicurezza alimentare, la salute e il benessere degli animali e la salute delle piante negli Stati membri COM(2010) 441 definitivo
TUTELA DELLA SALUTE RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio sulla questione del ricondizionamento dei dispositivi medici nell'Unione europea, in conformità all'articolo 12 bis della direttiva 93/42/CEE (Testo rilevante ai fini del SEE) COM(2010) 443 definitivo
HOME
APPROFONDIMENTI
NUOVA GUIDA SUGLI APPALTI PUBBLICI INTERNAZIONALI
Nell’ambito del progetto Europroc, finanziato dal programma Interreg IV ed in cui sono coinvolti numerosi membri della rete Enterprise Europe Network, è stata realizzata una guida sugli appalti pubblici internazionali, che si prefigge di essere fonte di informazioni per quelle organizzazioni che si occupano di sostegno al business e forniscono aiuto alle piccole e medie imprese. La guida si prefigge di suggerire una metodologia per accedere più facilmente agli appalti pubblici, segnalare i link principali alla legislazione europea in materia di appalti pubblici, presentare nuovi approcci e programmi forniti dalla Europea in tale ambito.
La guida, disponibile in inglese, può essere scaricata al seguente link:
http://www.europroc.eu/en/deliverables/good-practices/4/  
CONSULTAZIONE SULLA CRESCITA CULTURALE IN EUROPA
La Commissione europea ha recentemente lanciato una consultazione pubblica sul patrimonio culturale ed ambientale europeo, collegato allo sviluppo tecnologico; i risultati della consultazione serviranno a sviluppare al meglio la digitalizzazione e l’accesso telematico al patrimonio culturale europeo in un’ottica di sempre maggiore informatizzazione. Il termine ultimo per mandare le proprie opinioni è il 30 settembre 2010.
Per accedere alla consultazione: http://ec.europa.eu/yourvoice/ipm/forms/dispatch?form=comitedessages&lang=en  
NUOVO SITO DELL’OSSERVATORIO EUROPEO DEI CLUSTER
Il prossimo 30 settembre l’Osservatorio Europeo dei Cluster proporrà il suo nuovo sito, in occasione della Conferenza europea dei Cluster, che offrirà numerosi nuovi servizi, quali la mappatura completa dei cluster a livello europeo, dati e informazioni specifiche a riguardo, calendari dettagliati sugli eventi di futura attuazione, una biblioteca online con tutti i documenti relativi ai cluster, consultabili da parte di tutti gli utenti.
Per ulteriori informazioni su questo servizio: http://clusterobservatory.eu/upload/Cluster_Observatory_factsheet.pdf  
INNOVA JOB, PROGETTO DI INTERVENTO PER LA VALORIZZAZIONE, MESSA IN TRASPARENZA E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE DEI LAVORATORI
Innova Job è un progetto – finanziato tramite Fondi FSE – le cui azioni di sistema mirano alla realizzazione di strumenti operativi diretti a dare supporto a processi di riconoscimento, validazione e certificazione delle competenze. L’iniziativa indirizzata alle Piccole e Medie Imprese del settore manifatturiero, metalmeccanico ed artigiano verrà promossa nelle province di Padova, Venezia e Vicenza e quindi attuata mediante un piano d’intervento rivolto come detto alla valorizzazione, messa in trasparenza e certificazione delle competenze di varie tipologie di lavoratori (inoccupati o disoccupati): – destinatari di interventi di accompagnamento tecnico-pratico specifico di tipo sperimentale, – intenzionati ad acquisire un titolo di studio o una qualifica, ad entrare e rientrare nel mondo del lavoro, – decisi ad ottenere una convalida/certificazione delle competenze nell’ambiente occupazionale. Il progetto oltre ad Unioncamere del Veneto ha fra i suoi principali partner promotori l’Associazione Artigiani e Piccola Impresa "Città della Riviera del Brenta”. 
Per avere informazione è possibile rivolgersi:

- Unioncamere del Veneto
Via delle Industrie 19/D - 30175 Venezia - Marghera
tel. 041 0999321 (ref. Mirco Avanzo)
Tel. +39 041 0999311
Fax +39 041 0999303
email: unione@ven.camcom.it 
sito: www.unioncamereveneto.it 

- Associazione Artigiani e Piccola Impresa 
"Città della Riviera del Brenta" 
Via Brenta bassa, 34 - 30031 – Dolo (VE)
Tel. 041 410333
e-mail: info@artidolo.it  
sito: www.artidolo.it  
HOME
GARE D'APPALTO
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore d’attività, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
HOME
RICERCA PARTNER
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
HOME
BANDI EUROPEI
Apri l’elenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali della Commissione Europea.
HOME
BANDI FONDI STRUTTURALI
Regione Veneto - Bando di Gara - Scade il: 15/12/2010 
Programma Operativo regionale (POR) parte FESR 2007-2013 - Azione 3.2.2: Interventi di valorizzazione del patrimonio culturale.
GUIDA AI FINANZIAMENTI DELL'UNIONE EUROPEA
Si informa che sul sito di Eurosportello del Veneto è disponibile la Guida ai finanziamenti dell'Unione Europea 2009.
Per scaricarla: http://www.eurosportelloveneto.it/pubblicazioni/GUIDA2009.pdf
HOME
EURO COOPERAZIONI
Visualizza l’elenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
HOME
SPORTELLO EUROPA ROMANIA
Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui fondi strutturali erogati dalle autorità romene nel periodo 2007-2013. E’ il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere l’imprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio italiana per la Romania , fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di più sui fondi strutturali e sulle opportunità di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi già pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilità e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di contattare il referente dello Sportello Europa Romania.


Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 – 2° piano
030102 Bucarest – Romania
Referente: Matteo Peri
NEWS FONDI STRUTTURALI
Programma Operativo Settoriale Sviluppo delle Risorse Umane (POS DRU)
Il 27 agosto è stato lanciata la linea di finanziamento per i progetti di tipo grant relativi al settore di intervento 5.1 “Sviluppo e implementazione di misure attive di occupazione”
Il termine per l’invio on-line delle richieste di finanziamento è il 10 dicembre 2010, ore 17 :00
L’AMPOSDRU ha migliorato la metodologia di valutazione (effettuata secondo il principio “primo arrivato, primo servito”) e garantisce che il periodo compreso tra la presentazione del progetto e la firma del contratto di finanziamento non sarà superiore a 30 giorni (contro una media pari a 14 mesi, nel 2009).
All’interno del settore di intervento 5.1 sono promossi gli interventi che prevedano attività di informazione e consiglio professionale, assistenza nella pianificazione della carriera e nella ricerca di un lavoro, programmi di formazione professionale, formazione sul posto di lavoro, etc.
Secondo la nuova metodologia di valutazione otterranno un punteggio supplementare i progetti nei quali i sollecitanti si impegnino a garantire dei posti di lavoro a coloro che fanno parte del target group.
Le persone coinvolte nei progetti devono avere residenza o domicilio nella regione in cui il progetto viene presentato (e implementato) e devono appartenere ad una delle seguenti categorie: persone alla ricerca di un lavoro, disoccupati (soprattutto giovani disoccupati, con età compresa tra 16 e 24 anni, disoccupati oltre i 45 anni e disoccupati di lunga durata, giovani e adulti), persone che hanno abbandonato prematuramente il sistema scolastico.
Ogni progetto potrà ricevere un finanziamento di minimo 213.270 (pari a 50.000 euro) e massimo 2.132.695 (pari a 500.000 euro).
Il contributo del sollecitante varia tra il 2% e il 9% del valore totale eleggibilità del progetto (in funzione del tipo di sollecitante)
Salto spettacolare nell’assorbimento dei fondi POS DRU!
Nel mese di agosto oltre 350 milioni di RON sono stati versati ai beneficiari del POSDRU, facendo registrare una crescita dei pagamenti pari al 56% rispetto a luglio 2010.
Tale crescita è dovuta principalmente ai prefinanziamenti. Negli ultimi quattro mesi sono stati firmati più di 500 contratti di finanziamento e, per la loro implementazione, è stato versato il relativo prefinanziamento necessario per l’avvio delle attività. Le percentuali sono certamente incoraggianti, ma occorre tener presente che, trattandosi di prefinanziamenti, l’assorbimento è solo potenziale. L’effettivo miglioramento dell’assorbimento sarà visibile una volta approvate e pagate le richieste di rimborso progressivamente presentate.
L’immagine pubblica dell’Autorità di Management POSDRU è sensibilmente migliorata negli ultimi mesi. Stando a sondaggi e studi di settore l’AM POSDRU si piazza al secondo posto, dopo l’AM POR, per efficienza nella gestione del processo di gestione dei fondi europei.
Il POR (Programma Operativo Regionale) continua a primeggiare nell’assorbimento dei fondi: effettuati pagamenti per oltre 1,7 miliardi di RON e grado di assorbimento pari al 22,72%.
Secondo i dati dell’ACIS (Autorità di Coordinamento degli Strumenti Strutturali) relativi a tutti i Programmi Operativi, al 31 agosto venivano registrati:
19.371 progetti presentati
4.878 progetti approvati
3.507 contratti di finanziamento firmati
Pagamenti complessivi: 4.650.403.195 RON
Grado di assorbimento: 12,16% del budget totale disponibile nel periodo 2007-2010
Programma Operativo Crescita della Competitività Economica (POS CCE)
Competizione agguerrita per i fondi destinati alle PMI. La registrazione dei progetti è stata bloccata a causa del superamento del budget
Dopo neanche due ore dall’apertura della linea di finanziamento “Supporto finanziario sino a 1.075.000 RON per le PMI” del POS CCE la registrazione on-line dei progetti è stata sospesa perché il valore dei progetti registrati superava, per ogni regione, il doppio del budget stanziato.
Per questo bando il totale a disposizione ammonta a 301 milioni di RON, così suddivisi:
Regione 1 (Bucarest-Ilfov) – 30 mil.RON
Regione 2 (Centro, Nord-Ovest, Ovest si Sud-Est) – 120 mil.RON
Regione 3 (Nord-Est, Sud-Muntenia, Sud-Ovest Oltenia) – 151 mil. RON
Dalle ore 9:00, ora di apertura, sino alle 10:20, risultavano già registrati 688 progetti.
Le PMI che hanno effettuato la registrazione on-line hanno a disposizione 7 giorni lavorativi per presentare alla sede dell’Organismo Intermediario i progetti e gli allegati richiesti nella Guida del Sollecitante. In caso contrario le proposte registrate verranno respinte.
Varie
La Romania è uno dei cinque Paesi membri UE che stanziano dei fondi europei per l’integrazione delle minoranze rom
Gli Stati membri che utilizzano contributi comunitari per l’integrazione della popolazione rom sono: Spagna (47 milioni di euro), Repubblica Ceca (43 milioni di euro), Romania (38 milioni di euro), Slovacchia (26 milioni di euro) e Polonia (22 milioni di euro).
Dunque solamente 5 dei 27 stati membri UE stanziano fondi per i programmi di integrazione dei rom, utilizzando le risorse finanziarie messe a disposizione dal FSE.
I programmi dei 5 stati summenzionati utilizzano complessivamente 176 milioni di euro per il periodo 2007-2013, di cui l’85% proviene dall’UE (attraverso il FSE) e il 15% dal co-finanziamento nazionale.
Il budget complessivo del FSE per il periodo 2007-2013 ammonta a 75,95 miliardi di euro, di cui 9,98 miliardi sono destinati ai programmi a favore dei gruppi vulnerabili, nei quali rientra anche la popolazione rom.
HOME
SPORTELLO BALCANI
COMMISSIONE, AL VAGLIO ADESIONE DI ALBANIA E MONTENEGRO
Il prossimo 10 novembre la Europea presenterà il proprio rapporto annuale sullo stato di avanzamento di adesione dei paesi candidati e dei paesi potenziali candidati; nella stessa occasione verrà anche depositato il parere sulla candidatura di Albania e Montenegro, che hanno rispettivamente avanzato richiesta di adesione a fine aprile 2009 ed a fine 2008. 
SERBIA ED UE ALLA RICERCA DI UN ACCORDO CONGIUNTO SUL KOSOVO
Lo scorso 7 settembre il Presidente serbo ha incontrato a Bruxelles l’Alto rappresentante dell’Unione europea per gli affari esteri per tentare nuovamente di trovare un accordo sul testo della risoluzione sul Kosovo, da presentare in occasione dell’assemblea generale delle Nazioni Unite del 9 settembre u.s.. Mentre da un lato la Serbia continua a sostenere un netto rifiuto alla completa indipendenza del Kosovo, l’UE dall’altro lato ritiene assolutamente inaccettabile il diniego della Serbia e riconosce quasi all’’unanimità l’indipendenza del Kosovo. È assolutamente necessario infatti che i rappresentanti politici delle due entità, anche con il sostegno e l’appoggio della stessa UE, si incontrino per discutere sul futuro di questa regione d’Europa ancora in continuo fermento.
BOSNIA-ERZEGOVINA, 3 OTTOBRE: ELEZIONI GENERALI
Il prossimo 3 ottobre si terranno in Bosnia-Erzegovina le elezioni generali, a cui prenderanno parte 39 partiti, 11 coalizioni e 13 candidati indipendenti. In tale occasione verranno eletti i membri della presidenza bosniaca, i deputati alla Camera dei Rappresentanti del parlamento bosniaco, il presidente e il vicepresidente della Republika Srpska, i deputati ai parlamenti della Republika Srpska e della Federazione croato-musulmana. 
CROAZIA, RAFFORZARE LE FRONTIERE MARITTIME
Nei giorni scorsi il ministero degli interni croati ha siglato un accordo del costo complessivo di circa 15 milioni di euro con alcuni cantieri navali al fine di rafforzare il controllo delle frontiere marittime secondo il piano Schenghen. Tale accordo, che non è stato finanziato dall’Unione europea, prevede la realizzazione di 29 imbarcazioni che andranno in dotazione alla polizia e che controlleranno i confini marittimi dello stato. 
BERS, PRESTITI ALLA CROAZIA
La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo stanzierà un prestito di 12 milioni di euro per ultimare la prima fase di ampliamento ed ammodernamento delle strutture portuali di Sebenico; i lavori, che dovrebbero iniziare entro la fine dell’anno ed essere ultimati nel 2013, aumenteranno le capacità infrastrutturali della zona, potenziando il traffico passeggeri lungo la rotta Istria-Dalmazia.
HOME
SPORTELLO USA
Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con l’obiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni ed assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed è il frutto di un accordo di collaborazione con l’unico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno all’imprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunità concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nell’ambito della Ricerca e dell’innovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384 
Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
Referente: Beatrice De Bacco
eventi
TASTE OF ITALY – Chicago 27 settembre 2010
Venerdi 27 settembre p.v. l’ Italian American Chamber of Commerce Midwest di Chicago organizza il Taste of Italy. Si tratta di un evento b2b riservato agli operatori del settore agroalimentare durante il quale verranno organizzate degustazioni di vini e prodotti tipici italiani di alto livello. Protagoniste dell’evento saranno la regione Sardegna e Lombardia che insieme porteranno 36 produttori. Verranno presentati oltre 70 prodotti tipici in una vasta gamma che va dal vino alla pasta, dalle conserve agli oli d’oliva, dai formaggi e prodotti dolciari.
HOME
 SPORTELLO APRE
RELAZIONE della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo sull’operato del Consiglio europeo della ricerca e sulla realizzazione degli obiettivi stabiliti nel programma specifico «Idee» nel 2009 (Testo rilevante ai fini del SEE) COM(2010) 458 definitivo
IL VII PROGRAMMA QUADRO: OPPORTUNITÀ PER LE PMI NEI BANDI 2011
I bandi 2011 del 7° Programma Quadro includono considerevoli opportunità per le piccole e medie imprese europee. Un budget di circa 800 M€, il più cospicuo mai stanziato nei Programmi Quadro, è stato fissato a loro favore.
Innanzitutto “Research for the benefit of SMEs”, il programma bottom-up dedicato alle PMI in Capacità, che scadrà l’8 dicembre 2010, quest’anno finanzia idee progettuali con un budget di 189 M€.
Inoltre è presente per la prima volta una nuova misura a sostegno delle azioni di dimostrazione.
Quest’azione, finanziata con ulteriori 15 M€, è rivolta a quelle aziende che hanno già partecipato a progetti del 6° e 7° PQ.
All’interno del programma Cooperazione poi, vi sono cinque temi (Nanotecnologie, Salute, ICT, Energia e FAFB) che enfatizzano la partecipazione delle PMI.
Alcune tematiche sono appunto definite targeting SMEs in quanto una percentuale del budget oscillante tra il 5% e il 50% è vincolato alla partecipazione di piccole e medie imprese ai progetti.
Per maggiori informazioni e approfondimenti :  http://ec.europa.eu/research/sme-techweb/pdf/calls-july-2010_en.pdf  
LA CE INTERVIENE NEI DIBATTITI AL PARLAMENTO EUROPEO
1° settembre 2010, Audizione pubblica sulla semplificazione dell’implementazione del Quadro di Ricerca.
La ripresa dei lavori dopo la pausa estiva ha visto i vari rappresentanti della ricerca europea coinvolti in un vivo confronto sul processo di semplificazione del Programma Quadro, durante l’audizione pubblica intitolato: Simplifying the implementation of Research Framework organizzata dal Gruppo del Partito Popolare Europeo.
L’incontro ha dato un’ulteriore possibilità ai differenti beneficiari dei finanziamenti europei per la ricerca di presentare il loro punto di vista sul processo di semplificazione amministrativa in corso.
Oltre le università, i centri di ricerca e le industrie anche la CE, rappresentata dal nuovo Direttore Generale alla Ricerca Robert-Jan Smits, ha potuto esprimere la propria posizione.
Dopo aver ascoltato i vari interventi, il Direttore Generale ha sottolineato la stagione di profonde riforme in tema di ricerca che, una volta, completate, andranno a cambiare profondamente il quadro attuale. In particolare, ha sottolineato l’essenzialità dell’aiuto da parte degli Stati Membri.
Robert-Jan Smits ha espresso le sue raccomandazioni in 5 punti:
  1. Mantenere la questione della semplificazione nell’agenda politica, in maniera costante durante l’implementazione del PQ. Ha inoltre richiesto al Parlamento europeo “di parlare con una sola voce”, poiché nei suoi incontri con i parlamentari ha troppo spesso ascoltato opinioni molto diverse e contrastanti;
  2. Basare le discussioni e le raccomandazioni sui fatti, poiché “si dà spesso per scontato che il sistema di finanziamento dell’UE sia viziato, e che altrove (ad esempio i finanziamenti del NIH negli Stati Uniti) siano migliori”. Smits ricorda che l’Unione europea vanta ancora il miglior sistema di peer-review al mondo, ed ha introdotto per prima la possibilità di presentare la proposta per via elettronica. Bisogna quindi “riparare solamente ciò che è rotto”;
  3. I sistemi di finanziamento nazionali degli Stati membri dell’UE contengono molte cose positive: è pertanto necessario inserire solo (nuove) misure e procedure che si sono già dimostrate efficaci a livello nazionale da parte dagli Stati membri;
  4. Potrebbe essere pericoloso sperimentare approcci mai utilizzati nella pratica, e quindi mai dimostrati. Come esempio, il DG Smits menziona la discussione sul finanziamento basato sul risultato della ricerca. Di un tale approccio non si ha assolutamente nessuna esperienza, e “noi spesso non sappiamo di cosa stiamo parlando”. Smits, infatti, aggiunge “si tratta di una proposta troppo sperimentale che deve essere ancora oggetto di ulteriori elaborazioni e discussioni”;
  5. Stabilire chiaramente quando si vuole che le modifiche entrino in atto, considerando che alcune devono essere oggetto del processo di co-decisione che ha una lunghezza minima di 9 mesi. Se vogliamo “guadagni rapidi” (miglioramenti anche nel corso del 7 ° PQ), allora è giunto il momento che gli “Stati Membri facciano scelte concrete e assumano le proprie responsabilità”;
  6. Anche le modifiche proposte al regolamento finanziario richiedono il processo di co- decisione, comunque appare chiaro che, per una più ampia accettazione da parte della CE delle pratiche contabili abituali dei partecipanti, già durante il 7° PQ sono necessari emendamenti immediati alle regole di partecipazione, per fare in modo che i progetti ne possano beneficiare al più presto.

Ora non resta che attendere le decisioni dei prossimi gruppi di lavoro che coinvolgono i vari governi europei.

RICERCA & INNOVAZIONE TRA LE PRIORITÀ DELLA PRESIDENZA BELGA DELL'UE
Il programma della presidenza belga dell'UE ha reso le politiche di ricerca, sviluppo e innovazione protagoniste del secondo semestre europeo del 2010, essendo elementi essenziali per l'attuazione delle varie iniziative della strategia UE 2020, in particolare l’Innovation Union , e la preparazione del Consiglio Europeo di dicembre, interamente dedicato alle Ricerca.
Sulla base della comunicazione della Europea concernente il piano per la ricerca e l'innovazione, la presidenza belga ha affermato di voler preferire un approccio integrato che copra molteplici sfaccettature dell'innovazione – tecnologica, non tecnologica e sociale - al fine di promuovere il suo impatto su tutto il tessuto economico europeo per rispondere così alle sfide più recenti e alle esigenze delle imprese, soprattutto PMI. Le attività avviate mirano soprattutto alla formulazione di obiettivi strategici, linee guida ed indicatori di sviluppo che permettano di misurare i progressi compiuti nella creazione dello Spazio Europeo della Ricerca (ERA).
All'interno delle attività previste dalla strategia EU 2020, il governo belga si sta concentrando in particolar modo sull'iniziativa Industrial policy in the era of globalisation, nuova strategia industriale volta a garantire una consultazione proattiva per la realizzazione di un'economia verde che sia competitiva sulla scena mondiale, e a fornire una risposta alle sfide e alle opportunità per l'industria europea.
Nell'ambito delle politiche legate alla competitività ed al mercato interno, inoltre, l'accento è posto sulle esigenze delle PMI. In questo contesto, l'attuazione dello Small Business Act sarà riesaminato e i temi chiave saranno l'internazionalizzazione delle PMI, l'accesso ai mercati esteri, la semplificazione amministrativa e l'accesso a finanziamenti e formazione.
Nel contesto del triangolo della conoscenza, il ruolo dei cluster ed il rapporto tra centri di ricerca, formazione e imprese sono già oggetto di un attento esame.
Per tutta la durata della presidenza belga, particolare attenzione sarà data allo sviluppo delle seguenti tre iniziative in materia di libera circolazione della conoscenza all'interno di ERA:
  • definizione delle condizioni dell'iniziativa "joint-programming", dando priorità agli aspetti sociali;
  • continua attuazione della partnership per i ricercatori, assicurando in particolare il miglioramento della loro mobilità e status;
  • promozione di una migliore integrazione delle università ed istituti di ricerca all'interno del triangolo della conoscenza.
Fino a dicembre il Consiglio intende esaminare il contributo che R & S apportano alla costruzione di una società sostenibile soprattutto attraverso iniziative a favore della bio-economy, del SET-PLAN per lo sviluppo di low carbon technologies e della ricerca marina e marittima.
Il Consiglio valuterà la possibilità di estendere l'Euratom (che terminerà nel 2011) in modo che si concluda anch’esso nel 2013.
Infine molta attenzione è dedicata al settore spaziale: la presidenza belga infatti si sta adoperando per valutare i progressi compiuti nella definizione di una visione europea per l'esplorazione dello spazio e per l'attuazione delle competenze stabilite dal trattato di Lisbona ed il coordinamento delle infrastrutture già esistenti, in particolare quelle dell'Agenzia Spaziale Europea.
Per maggiori informazioni: http://www.eutrio.be/ 
E’ ONLINE IL NUOVO SERVIZIO APRE DI RICERCA PARTNER
Oltre alla grafica completamente rinnovata, il nuovo servizio di Ricerca Partner dell’APRE presenta una novità: una banca dati di profili interessati a partecipare ai bandi del 7° Programma Quadro che si sta mano a mano ampliando di aziende provenienti da tutto il mondo.
Quindi oltre alla banca dati delle Ricerche Partner il sito presenta anche un database di profili di aziende in cerca di partner.
Se già iscritti al database APRE, l’accesso non necessita di una nuova registrazione. L’utente inoltre ha una pagina personale in cui potrà visualizzare e gestire le ricerche partner ed i profili inseriti.
Il sito è interamente in inglese per accogliere utenti provenienti da tutto il mondo.
L’indirizzo per accedere al sito è: http://ricercapartner.apre.it/ 
VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI
HOME
GOING ABROAD, A CURA DI EUROCULTURA
Eurocultura, fondata nel 1993, è un'associazione culturale con sede a Vicenza, che si è assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attività di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo è di fornire un quadro completo sia delle opportunità all'estero sia delle difficoltà da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessità.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
Tel. 0444 - 964 770
Fax 0444 - 960 129
E-mail info@eurocultura.it
Website www.eurocultura.it
OPPORTUNITA’ DI STAGE
Stage nel controllo di gestione - Amburgo (Germania)
TUI AG è una delle più grandi compagnie turistiche al mondo.
TUI Cruises è solo una delle società del gruppo: vanta una partnership con Royal Carribean Cruises International ed è alla ricerca di un tirocinante da inserire nell’area di controllo di gestione/contabilità.
Profilo del tirocinante:
  • Studi di economia;
  • Esperienza pratica nell’area di controllo di gestione/contabilità;
  • Ottima conoscenza degli applicativi MS – Office, specialmente Excel;
  • Conoscenza di SAP (FI/CO)
  • Buona conoscenza dell’inglese e del tedesco;
  • Flessibilità.
Compiti del tirocinante:
  • Controllo e analisi dei conti di gestione;
  • Chiusura dei conti nel conto economico di fine mese, quadrimestre, anno e nello stato patrimoniale secondo codice commerciale tedesco (HGB);
  • Supporto nella determinazione dei risultati e nell’elaborazione dei documenti;
  • Statistiche.
Il tirocinio ha durata compresa tra i 4 e i 6 mesi, orario pieno.
Per candidarsi inviare la propria candidatura a:
TUI Recruiting Office
René Thiele
4, Karl-Wiechert-Allee
DE- 30625 Hannover
tel. : 00 49 51 15 66 12 91
fax : 00 49 51 15 66 45 81 
rene.thiele@tui.com
   
www.tui-group.com 
BUONO A SAPERSI 
Candidatura all’estero
Per avere successo all’estero si deve presentare la candidatura secondo le modalità esistenti sul mercato del lavoro in questione. Ogni paese, e a volte anche qualche professione oppure determinati ambito di lavoro, hanno un loro standard che, se trascurato, comporta quasi di sicuro il fallimento della propria iniziativa.

Paese

Lettera di accompagnamento

CV

Foto

Diplomi e attestati

Referenze

Documentazione rispedita

 

 

 

 

 

 

 

Germania

si

si

si

si

si

si

Francia

si

(a volte scritta a mano)

si

no

no

a richiesta

si - no

Irlanda

si

si

no

a richiesta

a richiesta

no

Regno Unito

si

si

a richiesta

a richiesta

a richiesta

no

Spagna

si

si

no

a richiesta

a richiesta

no

Stati Uniti

si

si

no

no

si

no

workshop
Careers Abroad
Lavoro qualificato in Germania
2 ottobre 2010, ore 10.00 – 16.00, Vicenza
L´economia tedesca è orientata all'export, settore che occupa un lavoratore su cinque. Ciò significa che le imprese necessitano di personale con competenze linguistiche e conoscenza dei mercati esteri. 
Attualmente la crisi globale sembra finita, almeno in Germania. Le previsioni per quest'anno parlano addirittura di una possibile crescita del 3% che lascia più che sperare chi dispone di un’esperienza qualificata. Inoltre, nei prossimi anni la Germania dovrà reclutare personale qualificato dall'estero a causa della fuoriuscita dal mercato del lavoro di un consistente numero di lavoratori tedeschi che andranno in pensione e del limitato numero di giovani che entreranno a far parte della forza lavoro. Questi fatti avranno delle ripercussioni forti in tutti i settori economici: dalla sanità alla scuola, dall’artigianato all’industria.
Obiettivi e contenuti del workshop
“Careers abroad” intende preparare i partecipanti, attraverso un percorso strutturato, ad organizzare ed attuare la ricerca del lavoro in Germania. 
Viene approfondita l’analisi di settori produttivi contraddistinti da un andamento positivo.
Particolare attenzione viene dedicata alla stesura del Curriculum e della lettera di accompagnamento secondo gli standard tedeschi considerato che il successo nella ricerca di lavoro dipende anche da un’efficace presentazione.
Docente:
Bernd Faas, esperto di mobilità internazionale
Informazioni ed iscrizione: 
tel. 0444-964770 
info@eurocultura.it 
www.eurocultura.it > Seminari >Careers Abroad 
Careers Abroad 
“Lavoro qualificato nel Regno Unito”
25.09.2010 ore 10.00 – 16.00, Vicenza
Il servizio Informacittà del comune di Bassano del Grappa, in collaborazione con l'Associazione Eurocultura, organizza: 
Moving the world
Volontariato all'estero – un'esperienza per costruirsi
23 settembre 2010, ore 20.30 
Informacittà
Piazzale Trento 9/a
Bassano del Grappa (VI)
Il mondo del volontariato ha mille articolazioni e si presta mirabilmente ad esaudire le esigenze di chi intende fare un’esperienza all’estero. Offre delle opportunità brevi durante le vacanze, ma può essere anche la soluzione adatta per chi investe su se stesso per un anno intero oppure per chi vuole sfruttare la propria esperienza professionale per un periodo lungo.
I settori in cui è possibile impegnarsi sono i più vari: vanno dalla tutela dell’ambiente al lavoro nel sociale, dalla difesa dei diritti umani, dei bambini e delle donne alla medicina e all’assistenza sanitaria, dalla costruzione edile all’educazione e all’insegnamento, dall’ambito culturale a quello agricolo.
Se guardiamo alle attività concrete possiamo trovare: assistere in ospedale i malati di Aids, raccogliere fondi per un’associazione animalista, fare l’aiutante ranger in un parco nazionale, accompagnare un gruppo di bambini disabili nella loro vacanza estiva, lavorare in ufficio per un ente culturale che sta preparando una mostra, collaborare in campagna alle coltivazioni biologiche, partecipare ad uno scavo tra i resti di un’antica civiltà, organizzare la vita in un campo di rifugiati di guerra oppure costruire canali di irrigazione nel deserto.
Il relatore Bernd Faas opera da oltre 20 anni nel settore della mobilità internazionale. La sua esperienza professionale riguarda l´orientamento, la preparazione e la realizzazione di attività nell’ambito del lavoro, stage, formazione,e volontariato all´estero.
La partecipazione è gratuita. 
Informazioni:
Informacittà Bassano del Grappa (VI)
tel.0424-237584

informacitta@comune.bassano.vi.it
www.comune.bassano.vi.it 
europa: istruzioni per l'uso
Urban Center O.A.S.I, Thiene
21 settembre 2010
Gruppi di lavoro sui temi della Mobilità Internazionale
relatore: Bernd Faas
15.30-17.00 Crescere i figli in una prospettiva internazionale 
17.15- 18.45 Stage in Spagna
Gli incontri saranno a numero chiuso e saranno ammesse non più di 15 persone.
Iscrizioni:
Urban Center O.A.S.I. Europa
Thiene (VI)
tel. 0445-804749 
urbancenter@comune.thiene.vi.it
 
HOME
Centro di formazione in Europrogettazione Venice International University 
Isola di San Servolo – Venezia
Dal 1999 viene organizzato (spesso in più edizioni annuali) il Master in Europrogettazione, aperto a tutti coloro che intendano affrontare gli aspetti legati alla redazione e allo sviluppo di un progetto europeo: dalla ricerca e individuazione delle informazioni al partenariato, dal budget alla definizione di un piano di comunicazione e disseminazione efficace. Il Master ha un taglio pratico e operativo, ed è adatto sia a chi si accosta per la prima volta alla progettazione europea, sia a chi ha già acquisito esperienza e desidera strutturare al meglio le proprie competenze. Largo spazio è lasciato all'esercitazione in piccoli gruppi omogenei, in base ai settori di provenienza degli allievi. 
Il Master offre inoltre un periodo di assistenza alla redazione di un progetto, che l'interessato svilupperà autonomamente con l'assistenza dei nostri tutors, e al termine del quale potrà conseguire il Master (non obbligatorio per l'allievo, a cui viene comunque rilasciato un attestato di frequenza).
Dal 2004 al Master in Europrogettazione è stata affiancata la Scuola di gestione dei progetti europei, finalizzata ad approfondire tutte le problematiche inerenti la vita di un progetto approvato: i rapporti con la Commissione europea, le tecniche e gli strumenti di gestione dei progetti e del partenariato, il monitoraggio e la valutazione, la gestione economico-finanziaria e la rendicontazione. Anche in questo caso l’interattività tra docenti e allievi riveste una importanza cruciale per la ottimale riuscita del corso: per questo è lasciato ampio spazio a domande ed esercitazioni. 
Entrambi i percorsi durano ciascuno una settimana a tempo pieno, durante la quale sono previste iniziative collaterali e servizi aggiuntivi, che variano a seconda delle edizioni: approfondimenti, seminari facoltativi, ecc.
Il Centro offre inoltre seminari specialistici, di progettazione su varie tematiche: ambiente, ricerca, cooperazione territoriale, apprendimento permanente, ecc. solitamente in concomitanza con l’uscita di bandi particolarmente rilevanti. I seminari hanno normalmente una durata di una o due giornate, e si concentrano su un bando o su un programma specifico di particolare complessità e attualità, oppure su temi di rilevanza trasversale. 
Il Centro è in grado di concludere convenzioni e accordi con enti e imprese che avessero la necessità di formare un numero significativo di persone, orientando e finalizzando la formazione alle loro specifiche esigenze, e realizzando direttamente le attività didattiche presso le strutture richiedenti.
Per ulteriori informazioni:
http://www.europelago.it/dove.asp  
HOME
INFORMAZIONI SPECIALIZZATE DALL’UE, IN COLLABORAZIONE CON EUROREPORTER
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per “l’informazione europea su misura”, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall’ Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti tansfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie ad iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare l’elenco cliccare il seguente link:
www.euroreporter.eu.
HOME
CONTATTI
Per non ricevere la newsletter cliccare QUI

Eurosportello informa - Anno XIV N 16 – 2010
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/099941 – Fax. 041/0999401
Website www.eurosportelloveneto.it E-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00

Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Mirco Avanzo, Roberto Bassetto , Michela Bergamin, Sara Codognotto , Rossana Colombo , Beatrice De Bacco,   Laura Manente  
Filippo Mazzariol
, Matteo Peri ,  Daniela Nardello , Brankica Raskov , Brunella Santi, Samuele Saorin , Dubravka Skopac, Lisa Tavella, 
Alessandra Vianello
, Alessandro Vianello

HOME