Numero 9

15 maggio 2010

SOMMARIO:
Iniziative prossima attuazione
Normativa Comunitaria
Approfondimenti
Gare d'appalto
Ricerca Partner
Bandi Europei
Bandi Fondi Strutturali
Euro Cooperazioni
Sportello Europa Romania
Sportello Balcani
Sportello USA
Sportello APRE
Eurocultura
Informazioni specializzate dall'UE, in collaborazione con  Euroreporter
Contatti
INFO DAY “ERASMUS PER GIOVANI IMPRENDITORI”: OPPORTUNITÀ PER LE GIOVANI IMPRESE
VENEZIA, 27 MAGGIO 2010
Unioncamere del Veneto – Eurosportello, in collaborazione con il sistema delle Camere di Commercio del Veneto, organizza un Info Day relativo al Programma “Erasmus per Giovani Imprenditori”, destinato a promuovere ed incrementare l’imprenditorialità e l’internazionalizzazione attraverso un periodo di scambio in altri Paesi dell’Unione Europea. 
A chi si rivolge:
Nuovi imprenditori”, con questo termine si fa riferimento ad aspiranti imprenditori che stanno seriamente pianificando di costituire una propria impresa o l'hanno costituita nel corso degli ultimi tre anni. 
Imprenditori ospitanti”, ovvero imprenditori affermati che vogliono sviluppare le loro competenze sul piano dell’internazionalizzazione e conoscere le opportunità di business in un altro Paese attraverso l’esperienza di accoglienza del nuovo imprenditore straniero. 

Nel corso dell’Info Day, verranno fornite informazioni sulle modalità di partecipazione, sui requisiti di ammissione al programma e sul funzionamento della piattaforma online. Saranno presenti per raccontare le loro esperienze i Nuovi Imprenditori: Leonardo Candaten, Patricia Alonso Arroba e Roberta Firpo al mattino, e Marco Crema e Silvia Fiorio nel pomeriggio. 
Inoltre, interverranno alcuni Imprenditori Ospitanti che hanno già partecipato con successo al programma: al mattino Andrea Libero dell’EMB Libero Anteo di Padova, mentre al pomeriggio Angelo De Bortoli di Experteam di Venezia insieme al Nuovo Imprenditore olandese Thijs op de Weegh. 
L’evento si terrà presso Unioncamere del Veneto – Sala Europa, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, e sarà riproposto nel pomeriggio a partire dalle ore 14.00 alle 16.00. Per visualizzare il programma e per scaricare la scheda di adesione, cliccare qui.
Per ulteriori informazioni: europa@eurosportelloveneto.it (rif. Geyleen Gonzalez Vera e Daniela Nardello, tel. 041 0999411).
HOME
INIZIATIVE DI PROSSIMA ATTUAZIONE
LINK AD ALTRE INIZIATIVE:
MEET4CLEANTECH - Incontri bilaterali tra imprese e ricercatori mirati a favorire partnership tecnologiche nel campo delle tecnologie pulite - Ginevra (Svizzera), 1-2 giugno 2010 
Nei giorni 1 e 2 giugno 2010 si terrà a Ginevra “Meet4Cleantech”. La manifestazione prevede una parte seminariale, per il lancio internazionale del distretto Cleantech della Svizzera occidentale, e un Brokerage Event internazionale, organizzato nell'ambito di Enterprise Europe Network nel settore delle tecnologie pulite che si prefigge di facilitare partenariati d’affari, accordi di trasferimento tecnologico e partenariati per progetti di ricerca.
Le aziende e i ricercatori che parteciperanno all’evento avranno l’opportunità di promuovere le proprie tecnologie innovative e i risultati di progetti di ricerca da applicare industrialmente. Si potrà allo stesso modo cercare una tecnologia che permetta di aumentare la propria competitività o cercare partner per avviare nuovi progetti di ricerca e d’innovazione rientranti nel settimo programma quadro (7PQ).
Veneto Innovazione, in qualità di coorganizzatore dell'evento e referente regionale di Enterprise Europe Network, promuove la partecipazione di aziende e ricercatori del Veneto.
Per partecipare all’evento occorre registrarsi inserire un profilo in lingua inglese sul sito dell’evento: 
www.meet4cleantech.eu .
Una volta compilato, il profilo verrà inserito all'interno di un catalogo online costantemente aggiornato. Ogni azienda, centro di ricerca o università potrà in seguito consultare il catalogo stesso e manifestare il proprio interesse per un determinato profilo. Per ciascun partecipante verrà così predisposta un'agenda di appuntamenti personalizzata.
Queste le scadenze:
16 maggio: fino a questa data sarà possibile registrarsi e inserire i propri profili di offerta e richiesta di tecnologia o partnership
17 maggio: da questa data in poi sarà possibile selezionare quei profili contenuti nel catalogo di cui si vorrebbe incontrare il proponente
2 giugno: incontri bilaterali (13:00 - 18:00)
Per il programma completo del seminario, i costi e altre informazioni logistiche si rimanda al sito: www.meet4cleantech.eu .
HOME
NORMATIVA COMUNITARIA
TUTELA DELLA PROPRIETA’ INTELLETTUALE, BREVETTI, MARCHI REGOLAMENTO (UE) N. 401/2010 della Commissione del 7 maggio 2010 che modifica e rettifica il regolamento (CE) n. 607/2009 della Commissione recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 479/2008 del Consiglio per quanto riguarda le denominazioni di origine protette e le indicazioni geografiche protette, le menzioni tradizionali, l'etichettatura e la presentazione di determinati prodotti vitivinicoli (GUUE L 117/2010)
TELECOMUNICAZIONI, SOCIETA’ DELL’INFORMAZIONE DECISIONE della Commissione del 6 maggio 2010 relativa all’armonizzazione delle condizioni tecniche d’uso della banda di frequenze 790-862 MHz per i sistemi terrestri in grado di fornire servizi di comunicazioni elettroniche nell’Unione europea [notificata con il numero C(2010) 2923] (Testo rilevante ai fini del SEE) (2010/267/UE) 
(GUUE L 117/2010)
ENERGIA RACCOMANDAZIONE della Commissione del 28 aprile 2010 relativa all'iniziativa di programmazione congiunta nel settore della ricerca «Un'alimentazione sana per una vita sana» (2010/250/UE) 
(GUUE L 110/2010)

RACCOMANDAZIONE della Commissione del 28 aprile 2010 relativa all’iniziativa di programmazione congiunta nel settore della ricerca «Agricoltura, sicurezza alimentare e cambiamenti climatici» (2010/253/UE) (GUUE L 111/2010)

RELAZIONE della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale europeo e al Comitato delle Regioni sull'attuazione delle reti transeuropee dell'energia nel periodo 2007-2009 a norma dell'articolo 17 del regolamento (CE) n. 680/2007 e dell'articolo 9, paragrafo 2, e dell'articolo 15 della decisione 1364/2006/CE SEC(2010)505 final COM(2010)203 definitivo
HOME
APPROFONDIMENTI
MISSIONE EEN ECONOMICO ISTITUZIONALE ITALO-UNGHERESE IN VENETO E FRIULI VENEZIA GIULIA – 11-14 MAGGIO 2010
Il consorzio ungherese Enterprise Europe Network, coordinato da ZALA County Foundation for Enterprise Promotion e ITD-Hungary, ha organizzato assieme all’Unioncamere del Veneto - Eurosportello, capofila del consorzio Friend Europe Enterprise Europe Network www.friendeurope.it , e la CCIAA di Udine, anch’essa partner EEN, la missione della delegazione economico istituzionale italo-ungherese “settore legno & arredo” in Friuli Venezia Giulia e Veneto tra l’11 e il 14 maggio 2010. 
Il programma dell’evento è scaricabile dal seguente link:  www.eurosportelloveneto.it/public/doc/North Italy company mission_programme.doc.
La missione in oggetto ha il proposito di condividere le buone pratiche italiane nel settore di riferimento come pure favorire incontri imprenditoriali e con centri di ricerca ed istituzioni rappresentative del tessuto economico locale di entrambi i due paesi. La delegazione ungherese coinvolge i rappresentanti di 14 PMI e 14 istituzioni ed associazioni provenienti dall’intera Repubblica d’Ungheria e nello specifico da Sopron, Mosonmagyaróvár, Győr, Kimle, Mágocs, Siklós, Pécs, Nagykanizsa, Zalalövő, Pilis, Budapest, Eger, Zalaegerszeg. L’Ufficio Commerciale dell’Ambasciata d’Ungheria, sito a Trieste, segue con proprio personale l’intero evento.
Nelle giornate del 13 e 14 maggio la delegazione sopraccitata è in Veneto per visitare e prendere contatto con n. 2 aziende della Marca Trevigiana (Gruppo Spagnol e Gruppo ZG) e n. 1 centro di ricerca a Marghera, qual è il laboratorio Nanofab di Veneto Nanotech SCpA. Presentazioni istituzionali e distrettuali da parte di Unioncamere Eurosportello Veneto e Federlegno Arredo FLA Triveneto, a promozione delle aziende associate e delle loro nicchie di mercato, sono state programmate nel pomeriggio di giovedì 13 maggio presso la sede di quest’ultima a Mestre in Via Torino.
Bisogna prendere atto che i mercati a crescita rapida celano un potenziale non sfruttato per molte PMI europee. In particolare, i recenti allargamenti dell’UE hanno dato vita a nuove importanti opportunità per le aziende degli Stati membri sia “vecchi” che “nuovi”. A promozione dell’internazionalizzazione delle PMI (solo l’8% delle PMI europee dichiara un fatturato all’esportazione; solo il 12% degli input di una PMI media è acquistato all’estero) si è pertanto condivisa l’idea di organizzare una missione siffatta a favore dei rapporti commerciali e della Ricerca & Sviluppo nel settore del legno & arredo, settore di spicco dell’economia regionale veneta.
Per eventuali ed ulteriori informazioni la persona di contatto è il Dott. Andrea Baggioli di Unioncamere Eurosportello Veneto. Seguono i riferimenti: Tel. 041.0999411; e-mail andrea.baggioli@eurosportelloveneto.it .
CONSULTAZIONE SUL LIBRO VERDE PER SBLOCCARE IL POTENZIALE CULTURALE E CREATIVO DELLE INDUSTRIE
La Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica per raccogliere e definire temi di impatto per l’industria culturale e creativa in Europa; i risultati prodotti aiuteranno la Commissione a confermare la teoria della validità dei programmi europei esistenti riguardo le industrie culturali e creative. La consultazione resterà aperta fino al 30 luglio 2010 ed i risultati saranno pubblicati entro settembre 2010. Per ulteriori informazioni e fornire il proprio contributo: http://ec.europa.eu/culture/our-policy-development/doc2577_en.htm
LA COMMISSIONE EUROPEA HA DATO IL VIA ALLA CONSULTAZIONE PUBBLICA SUL FUTURO DELLE INDUSTRIE CULTURALI E CREATIVE
Il 27 aprile 2010 la Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica online volta a mettere a frutto il potenziale delle industrie creative e culturali dell'Europa. 
Il settore - che comprende le arti dello spettacolo, le arti plastiche e visive, il patrimonio culturale, il cinema, la televisione e la radio, la musica, l'editoria, i videogiochi, i nuovi media, l'architettura, la moda e la pubblicità - offre posti di lavoro qualitativamente validi a 5 milioni di persone nell'UE e corrisponde al 2,6% del PIL europeo, un risultato superiore a quello di molte industrie manifatturiere. 
Le industrie creative e culturali, però, si trovano spesso ad affrontare ostacoli per realizzare appieno le loro potenzialità. La consultazione pubblica incoraggerà gli interessati a riflettere su quesiti quali: l'accesso ai finanziamenti per le PMI il cui unico capitale è costituito dalla loro creatività, come assicurare il giusto mix di creatività e di capacità manageriali in questi settori ed ancora come incoraggiare l'innovazione e la sperimentazione. 
La consultazione pubblica durerà fino alla fine di luglio 2010; tutte le informazioni sono 
reperibili all'indirizzo http://ec.europa.eu/culture/our-policy-development/doc2577_en.htm .
SETTIMANA EUROPEA DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE
Si svolge dal 25 maggio al 1° giugno 2010 la Settimana Europea delle piccole e medie imprese che ha l'obiettivo di informare gli imprenditori sul supporto che le autorità a livello europeo, nazionale e locale possono dare. La settimana, coordinata dalla Direzione Generale Imprese e Industria della Commissione Europea, si concretizza in una campagna che coinvolge 37 Paesi e che propone eventi e attività volti ad avvicinare tra di loro gli imprenditori. 
Per saperne di più visitare il sito http://ec.europa.eu  e per conoscere gli eventi organizzati in Italia consultare il link:
http://ec.europa.eu/enterprise/policies/entrepreneurship/sme-week/events/italia/all_events_it.htm
RICHIESTA DI POLITICA INDUSTRIALE RINNOVATA IN UE
L’European Economic and Social Committee’s Employers’ Group, in un meeting straordinario organizzato in collaborazione con la Confederazione Spagnola dell’Organizzazione dei Lavoratori, ha richiesto all’Unione europea di impegnarsi per costruire una politica industriale più forte in Europa, per fronteggiare al meglio la crisi economica e finanziaria in atto. È assolutamente necessario includere e sviluppare la mentalità economica e d’impresa all’interno dei programmi scolastici superiori, al fine di rendere la cultura imprenditoriale come un valore aggiunto in Europa. 
Per ulteriori informazioni: http://www.eesc.europa.eu/groups/1/index_en.asp
RISULTATI DELLA POLITICA DI COESIONE 2000-2006
Tra il 2000 ed il 2006, l’investimento di 123 miliardi di euro attraverso i Fondi Europei di Sviluppo Regionale (ERDF) ha avuto un importantissimo impatto a livello regionale, creando circa 1.5 milioni di nuovi posti di lavoro ed andando a migliorare il sistema dei trasporti. In un sintetico report presentato dalla Commissione europea si evidenziano i ruoli avuti dalla politica di coesione nell’appianare le disparità esistenti tra gli Stati Membri e le regioni, soprattutto a livello di politica economica, sociale ed ambientale. È stata inoltre sottolineata la necessità di perseguire tali obiettivi anche nel periodo di programmazione 2007-2013; il report della Commissione europea è disponibile al seguente link:
http://ec.europa.eu/regional_policy/sources/docgener/evaluation/expost_reaction_en.htm  
per ulteriori e più specifiche informazioni:
http://ec.europa.eu/regional_policy/sources/docgener/panorama/pdf/mag33/mag33_en.pdf  
IL PROGETTO DI BILANCIO DELL'UE PER IL 2011
Promuovere la ripresa economica, investire nei giovani d'Europa e nelle infrastrutture di domani: queste sono le priorità del progetto di bilancio 2011 per l'UE, appena adottato dalla Commissione europea. Su un totale di 142,6 miliardi di euro, circa 64,4 miliardi sono destinati ad azioni mirate alla ripresa economica, con un aumento del 3,4% rispetto all'anno in corso. Inoltre, le risorse stanziate a favore delle iniziative faro della strategia UE 2020 per la crescita rappresentano circa 58 miliardi (circa 40% del bilancio). Anche il finanziamento del programma per l'apprendimento permanente sarà rafforzato del 2,6% (1,1 miliardi di €), il che permetterà di mettere a disposizione degli studenti oltre 200 000 borse di studio Erasmus. Altri 120 000 partecipanti riceveranno un sostegno finanziario attraverso il programma Gioventù in azione, che stanzia 127 milioni di € (+1,6%) per favorire l'assunzione dei giovani attraverso attività di apprendimento non formale.
Il Consiglio renderà nota la sua posizione sul progetto di bilancio a giugno, cui seguirà quella del Parlamento europeo a ottobre. In caso di disaccordo tra di loro sarà attivata una procedura di conciliazione di 21 giorni, nella quale la Commissione europea svolgerà la funzione di mediatore imparziale. Il bilancio definitivo per il 2011 dovrebbe essere adottato dal Parlamento europeo a novembre. 
Il comunicato è disponibile al sito:
http://europa.eu/rapid/pressReleasesAction.do?reference=IP/10/468&format=HTML&aged=0&language=IT&guiLanguage=en .
SEMPLIFICAZIONE DELL’ACCESSO DELLE PMI AI FINAnZIAMENTI EUROPEI
Il Commissario europeo per l’Impresa e l’Industria, per rimediare alle difficoltà di accesso delle piccole e medie imprese europee ai finanziamenti, ha deciso di instaurare un Forum di finanziamento per le PMI, che dovrebbe monitorare l’evoluzione dei mercati e suggerire azioni concrete a riguardo. L’accesso al credito tramite le banche è tuttora di difficile realizzazione,e tant’è che un’azione in tal senso da parte della Commissione europea si sta rivelando assolutamente necessaria per tentare di risollevare l’economia globale. La prima edizione si è tenuta lo scorso 6 maggio a Bruxelles. 
HOME
GARE D'APPALTO
Visualizza le GARE D'APPALTOper lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore d’attività, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
HOME
RICERCA PARTNER
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
HOME
BANDI EUROPEI
Apri l’elenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali della Commissione Europea.
HOME
BANDI FONDI STRUTTURALI
Regione Veneto - Finanziamento - Scade il: 31/05/2010 
Programma Operativo Regionale FSE - Ob. Competitività Regionale e Occupazione - Avviso formazione continua a voucher Fse anno 2009. Apertura termini 
Regione Veneto - Bando Comunitario - Scade il: 31/05/2010 
Programma di Sviluppo rurale 2007 - 2013. Apertura dei termini di presentazione delle domande per talune misure dell'asse 1 e dell'asse 3. Condizioni e priorità per l'accesso ai benefici 
GUIDA AI FINANZIAMENTI DELL'UNIONE EUROPEA
Si informa che sul sito di Eurosportello del Veneto è disponibile la Guida ai finanziamenti dell'Unione Europea 2009.
Per scaricarla: http://www.eurosportelloveneto.it/pubblicazioni/GUIDA2009.pdf
HOME
EURO COOPERAZIONI
Visualizza l’elenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
HOME
SPORTELLO EUROPA ROMANIA
Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui fondi strutturali erogati dalle autorità romene nel periodo 2007-2013. E’ il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere l’imprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio italiana per la Romania , fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di più sui fondi strutturali e sulle opportunità di finanziamento che questi offrono.

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi già pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilità e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di contattare il referente dello Sportello Europa Romania.


Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 – 2° piano
030102 Bucarest – Romania
Referente: Matteo Peri
NEWS FONDI STRUTTURALI
Programma Operativo crescita della Competitività Economica (POS CCE)
Pubblicato il bando per l’infrastruttura di ricerca e sviluppo
L’Autorità Nazionale per la Ricerca Scientifica ha annunciato la pubblicazione del bando 2010 per l’Operazione 2.3.2 – “Sviluppo dell’infrastruttura di Ricerca e Sviluppo delle imprese, con la creazione di nuovi posti di lavoro per la Ricerca e Sviluppo”, all’interno del POS CCE.
La data limite per la presentazione dei progetti è il 2 settembre 2010, ore 17:00.
I sollecitanti eleggibili sono:
  • Grandi imprese;
  • PMI;
  • Microimprese.
Il budget totale stanziato per il bando ammonta a 200 milioni di lei.
L’intensità massima del contributo a fondo perduto ottenibile varia tra 40% e 70% del totale delle spese eleggibili, in funzione del tipo di sollecitante e della regione in cui è localizzato l’investimento, ma non può superare i 40 milioni di lei.
Tramite questa operazione sono eleggibili:
  • Progetti di modernizzazione delle infrastrutture esistenti con l’acquisizione di nuovi strumenti e attrezzature di ricerca, accompagnati o meno dall’esecuzione di lavori di modernizzazione;
  • Progetti di costruzione/estensione di edifici per la creazione di nuovi centri o laboratori di ricerca all’interno delle imprese.
Programma Operativo Regionale (POR)
Il Consiglio Provinciale Satu Mare prepara il progetto europeo “Strada del Vino di Satu Mare”
Il Consiglio Provinciale di Satu Mare prepara un progetto per promuovere il turismo locale grazie ai vini della Provincia.
Sono state identificate a questo proposito le zone con un potenziale nel settore turistico vitivinicolo, in particolare tre percorsi che comprendono delle località di vecchie tradizioni (Halmeu-Oraşu Nou, Carei-Pir, Dobra-Viile Satu Mare). 
Obiettivo del progetto è la creazione di un brand del vino di Satu Mare e la definizione di alcuni elementi per garantirne la visibilità: sigla del progetto, pagina web contenente una visita virtuale lungo i tre percorsi identificati, materiale promozionale, guida bilingue romeno-ungherese, brochure, depliant e campagne promozionali.
Il progetto avrà una durata di 24 mesi e un valore complessivo di 776.558,30 RON (il 2% di tale somma rappresenta il contributo del beneficiario). Sarà presentato nel POR, Asse 5 – “Sviluppo sostenibile e promozione del turismo”, Settore di intervento 5.3 – “Promozione del potenziale turistico e creazione dell’infrastruttura necessaria, per aumentare l’attrattività della Romania come destinazione turistica”.
Le microimprese di Bucarest-Ilfov possono presentare progetti almeno sino ad agosto
Secondo le ultime informazioni rese note dall’Agenzia di Sviluppo Regionale di Bucarest-Ilfov, le microimprese della regione hanno presentato sino ad ora 108 progetti attraverso i quali sono stati richiesti circa 6,43 milioni di RON.
La presentazione di progetti a valere sulla misura 4.3 – “Supporto allo sviluppo delle microimprese” potrebbe essere sospesa entro 3-4 mesi se il ritmo di presentazione e valutazione si manterrà costante.
Va tuttavia precisato che il termine potrebbe slittare sino a fine anno se una parte dei progetti che hanno superato la fase di verifica dell’eleggibilità e della conformità amministrativa dovessero essere respinti nella tappa successiva (valutazione economico-finanziaria).
Ad oggi, dei 108 progetti presentati, 32 sono stati respinti e 76 si trovano in fase di valutazione.
Varie
Proiezioni ACIS (Autorità di Coordinamento degli Strumenti Strutturali) circa il processo di assorbimento: oltre il 20% alla fine del 2010
Nel corso del 2010 la Romania, secondo le stime dell’ACIS, potrebbe beneficiare effettivamente di 1-1,3 miliardi di euro dei fondi strutturali e di coesione. Se tali previsioni dovessero concretizzarsi la Romania raggiungerebbe, entro la fine del 2010, un grado di assorbimento pari ad oltre il 20% del budget stanziato per il periodo 2007-2010 (attualmente tale percentuale è pari allo 8,76%).
Alla fine di aprile sono stati registrati 16.470 progetti (per tutti i Programmi Operativi), per un valore totale pari a 35,01 miliardi di euro. La somma sollecitata copre 2,6 volte il totale stanziato per il periodo 2007-2010 (POS DRU e PO risultano essere i Programmi Operativi più sollecitati).
I 4.273 progetti approvati sinora coprono, per valore, il 75% dei fondi disponibili per il periodo 2007-2010; il POS DRU è l’unico Programma Operativo in cui i progetti approvati superano il budget (rapporto pari a 181%). Sempre nel POS DRU va però registrato il più basso livello di contrattazione rispetto a quanto approvato.
HOME
SPORTELLO BALCANI
SEMPRE PIU’ PROBABILE L’ABOLIZIONE DEI VISTI PER BOSNIA ED ALBANIA
Nonostante non abbiano ancora soddisfatto tutti i criteri richiesti, la Bosnia Erzegovina e l'Albania si trovano sulla buona strada per beneficiare, a breve, della soppressione dei visti per recarsi nello spazio Schengen, secondo due report recentemente elaborati dalla Commissione europea. Il prossimo 2 giugno, in occasione di una riunione di alto livello tra l'UE ed i paesi dei Balcani occidentali a Sarajevo, la Commissione europea dovrebbe proporre, il 2 giugno la soppressione dei visti per i cittadini albanesi e bosniaci. 
L’ITALIA PROMUOVE LA MACROREGIONE ADRIATICA
Lo scorso 5 maggio, ad Ancona, l'Italia si è fatta promotrice di un importante progetto per l'area ionica-balcanica, in cui verrà lanciata la proposta di fondare la macroregione Adriatico Ionica. In una prima fase, dopo l'istituzione della regione (prevista indicativamente per il 2014), ne faranno parte i Paesi Membri dell'Unione europea, e potrà poi allargarsi, estendendosi a tutta l’area balcanica. Come le altre simili macroregioni potrà inoltre usufruire dei vari fondi per il finanziamento dei progetti comuni.
NEWS SERBIA:
SERBIA, SOSTEGNO DA PARTE DELLA BANCA MONDIALE
Nei giorni scorsi la Banca mondiale ha deciso di sostenere la Serbia con un finanziamento di 580 milioni di dollari nei prossimi dodici mesi, precisando che di questa somma 400 milioni di dollari saranno destinati al supporto al bilancio statale, 50 milioni alla costruzione del Corridoio 10, e 10 milioni di dollari alla rivitalizzazione della circoscrizione di Bor.
FORUM IMPRENDITORIALE SERBIA – ITALIA
In occasione del Forum imprenditoriale tra Serbia ed Italia, il Ministro serbo dell’economia e dello sviluppo regionale ha dichiarato che la Serbia potrà rivelarsi un ottimo contesto per attirare nuovi investimenti. Il Ministro italiano ha evidenziato che l’Italia desidera aiutare lo sviluppo economico della Serbia, accelerandone in questo modo le integrazioni europee. La collaborazione tra i due paesi è non solo economica, ma si sta sviluppando in diversi settori, come in quello industriale, ferroviario (per esempio attraverso la ricostruzione del tratto ferroviario Belgrado-Bar, finanziata dai fondi IPA dell’Unione europea e dal credito della Banca europea d’investimento). Nel prossimo futuro ci si auspica che la Serbia diventi il paese più attraente d’Europa per quanto riguarda le facilitazioni nelle imposte, allo scopo è di aumentare la concorrenza e l’esportazione, nonché di attirare gli investimenti. 
PROGRESSO DELLA SERBIA NELLE INTEGRAZIONI EUROPEE
Il vicepresidente serbo ha presentato nei giorni scorsi al Comitato europeo del Bundestag tedesco i conseguimenti e le ambizioni del suo paese nell’ambito delle integrazioni europee, auspicandone l’appoggio nella sessione dei ministri dell’Unione europea del prossimo giugno, quando comincerà la ratifica dell’Accordo di Stabilizzazione ed Associazione, un processo di poco precedente a quello della presentazione alla Commissione europea della candidatura della Serbia all’adesione.
SERBIA, TRASFORMAZIONE EUROPEA DEI BALCANI
Nei giorni scorsi il ministro degli Esteri serbo ha dichiarato che quello attuale risulta il momento migliore per una cooperazione sinergica tra le popolazioni balcaniche, al fine di crearsi un futuro migliore in Europa. In occasione poi della riunione del Consiglio ministeriale, nell’ambito dell’Iniziativa Adriatico-Ionica tenutasi ad Ancona, è stato dichiarato che la Serbia sta adempiendo con grande serietà e responsabilità a tutti i doveri necessari ad un miglioramento della stabilità nel paese, necessario al processo di adesione all’Unione europea. Nonostante i conflitti interetnici e nazionali degli ultimi anni, è fondamentale proiettarsi in un contesto europeo sempre più forte, arginando e superando le diatribe tra i vari stati. 
SERBIA, USCITA DALLA RECESSIONE
Nei giorni scorsi il direttore dell’Istituto Nazionale di Statistica ha dichiarato che la Serbia è uscita dalla recessione, dal momento che la crescita del prodotto interno lordo (PIL) nel primo trimestre dell’anno in corso è stata maggiore dell’1% rispetto allo stesso periodo del 2009, il primo risultato positivo da un anno a questa parte. 
NEWS montenegro
MONTENEGRO, ENTRA IN VIGORE L’ACCORDO DI ASSOCIAZIONE E STABILIZZAZIONE
Lo scorso 1° maggio è entrato in vigore l’Accordo di Stabilizzazione ed Associazione (ASA) tra Montenegro ed Unione europea, firmato a fine 2007, che costituisce un ulteriore progresso dello stato nei rapporti con il resto dell’Europa e nel processo di integrazione europea che sta coinvolgendo i Balcani. 
NEWS CROAZIA:
CROAZIA, NUOVE RICHIESTE NEL SETTORE DELLE ZUCCHERO
Nei giorni scorsi, in occasione della riunione del Comitato speciale Agricoltura, la Francia ha manifestato la propria preoccupazione per alcune richieste formulate dalla Croazia in materia agricola e di sicurezza sanitaria degli alimenti, nell'ambito dei negoziati di adesione all'Unione europea. È stato sottolineato che esistono ancora alcuni ostacoli alla conclusione del capitolo agricolo delle trattative, su cui la Commissione europea deve costantemente vigilare. La Francia inoltre auspica che ci sia fermezza e stabilità per quanto riguarda la sicurezza sanitaria alimentare e la pesca. 
CROAZIA, FINANZIAMENTI BEI
La Banca Europea per gli Investimenti (BEI) ha deciso di erogare due finanziamenti alla Croazia: 250 milioni di euro sono stati donati alla HBOR (Banca croata per la ricostruzione e lo sviluppo) per il cofinanziamento di progetti diretti alle piccole e medie imprese ed alle municipalità nei settori dell’industria e dei servizi (tale importo, che si va a sommare a 360 milioni di euro già erogati negli anni scorsi, si inserisce nel quadro degli sforzi della BEI mirati al supporto delle PMI in Europa). L’altro prestito, di 34 milioni di euro, dovrà finanziare il miglioramento di un impianto di produzione di cloruro di vinile monomero e la costruzione di un nuovo impianto per il PVC. 
CROAZIA, BANDI PUBBLICI
Sono stati aperti i bandi di gare per la privatizzazione delle seguenti società croate: società ADRIACHEM d.d. - produzione di prodotti a base di PVC e PEHD ( http://hfp.hr/default.asp?ID=746 ); società TRIMOT d.d. - produzione di intimo uomo, donna, bambino ( http://hfp.hr/default.asp?ID=750 ); società IMOTA d.d. - produzione di vini ( http://hfp.hr/default.asp?ID=748 ). Le offerte devono pervenire entro il 14 giugno 2010. Per ulteriori informazioni: www.hfp.hr ; investcroatia@hfp.hr .
PIL CROATO, AL RIBASSO LE PREVISIONI DI CRESCITA
Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) rivede al ribasso le previsioni di crescita delle attività economiche croate per l’anno in corso, portandole dallo 0,4% indicato l’autunno scorso, allo 0,2%. L’inizio della ripresa delle attività economiche è previsto per il 2011 con un aumento del 2,5%; le stime del FMI prevedono il rialzo del tasso d’inflazione, che alla fine di quest’anno dovrebbe raggiungere la quota del 2,3%, mentre nel 2011 è prevista una quota del 2,8%. Le stime del FMI prevedono un aumento del PIL del 2,9% per l’anno in corso, mentre per il 2011 un rialzo del 3,4%.
PRIMI CENNI DI LENTA RIPRESA ECONOMICA
Secondo i dati diffusi dall'ISTAT croato, il valore della merce esportata dalla Croazia, nei primi tre mesi dell'anno, ha segnato un aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+4,8%), mentre le importazioni hanno fatto registrare un decremento del 10,3%. La copertura delle importazioni con le esportazioni nel 1° trimestre dell’anno in corso si è attestata al 59,6%. Il deficit dell'interscambio commerciale nei primi tre mesi dell’anno in corso è ammontato a 1,3 miliardi d’euro (-26% rispetto allo stesso periodo nell’anno precedente). Nonostante questi primi cenni di lieve ripresa economica le vendite al dettaglio continuano a soffrire della crisi. 
HOME
SPORTELLO USA
Eurosportello Veneto-Stati Uniti nasce per dare assistenza e supporto informativo alle PMI Venete interessate ad investire e/o ad esplorare ed operare nel mercato americano. Con l’obiettivo di promuovere e rafforzare la cooperazione transatlantica, lo sportello fornisce informazioni ed assistenza anche ad imprese americane interessate a diverse forme di cooperazione transatlantica orientandone il focus e gli obiettivi verso il territorio veneto.
Lo Sportello ha base a New York ed è il frutto di un accordo di collaborazione con l’unico ufficio della rete europea Enterprise Europe Network (EEN) presente negli Stati Uniti. Lo sportello opera coordinandosi con le istituzioni italiane, con la rete delle camere di Commercio Italiane negli Stati Uniti e con istituzioni e soggetti americani attivi nel sostegno all’imprenditoria. La costituzione e il rafforzamento di tale network sono condizione necessaria per stimolare e partecipare attivamente al Programma europeo di cooperazione transatlantica, fornendo in questo modo alle imprese strumenti e opportunità concrete di confronto costruttivo attraverso la presentazione di progetti condivisibili soprattutto nell’ambito della Ricerca e dell’innovazione.

Eurosportello Veneto - USA
c/o EABO (European American Business Organization)
Tel: +1 347 821 2384 
Fax: +1 212 972 3026
E-mail: debacco@eurosportelloveneto.it
Referente: Beatrice De Bacco
INIZIATIVE DI PROSSIMA ATTUAZIONE
FERRARELLE SULLA TAVOLA DEGLI AMERICANI
L'iter è durato tre anni ma alla fine la Ferrarelle, l'azienda dell'acqua minerale leader nel segmento delle frizzanti naturali, ha ottenuto il via libera dalla Food & Drug Administration per avviare le vendite negli Stati Uniti, un mercato di sbocco importante. Così sono stati sottoscritti gli accordi per la distribuzione a Chicago e a Boston e recentemente è arrivato l'atteso contratto per New York e la partnership appena raggiunta con la catena di ristoranti italiani Il Fornaio, presente in diverse città americane. Ferrarelle Usa, società fondata nel 2007, ha sede nel Connecticut e si occupa dell'importazione del prodotto dall'Italia, mentre la distribuzione avviene attraverso il gruppo Sisco, il grande operatore mondiale nel canale hotel, ristoranti e catering. Ferrarelle ha anche un partner italiano che la sta aiutando a sfondare sul mercato americano. Si tratta della Mra, a cui la controllata Usa ha appaltato la gestione dei servizi. Questo progetto è destinato a imprimere un'accelerata alla crescita del gruppo Ferrarelle, quarto operatore in Italia nel settore delle acque minerali con circa 850 milioni di litri imbottigliati tra le fonti di Caserta e Boario.
CAMPAGNA PROMOZIONALE CONGIUNTA DI PARMIGIANO REGGIANO E GRANA PADANO
La catena di supermercati Food Emporium ha annunciato il lancio di una campagna promozionale in collaborazione con il Madison Square Garden per Parmigiano Reggiano e Grana Padano. La campagna è finanziata in parte da Buonitalia. Food Emporium lancerà la campagna con la distribuzione di campioni nei negozi, grafica promozionale nel quadro della promozione “Taste of Italy” prevista per la prima metà di maggio. La promozione di questi formaggi italiani verrà successivamente portata anche ad altre catene come Costco, Whole Foods e Wegmans Food per un totale di 1.500 punti vendita.
I CONSUMATORI CONTINUANO A COMPRARE PRODOTTI VERDI E BIOLOGICI NONOSTANTE LA RECESSIONE
Un terzo degli americani continua a preoccuparsi dell’ambiente e afferma di essere disposto a pagare di più per prodotti “environmentally friendly”. Nel 2009 le vendite di prodotti biologici sono aumentate solo dell’1,8% a seguito della recessione. Negli anni passati questo settore aveva mostrato aumenti annuali tra il 15% e il 20% e le previsioni sono che con la fine della recessione si ritornerà a questi tassi d’espansione.
MINI MBA NEL SETTORE BIOMEDICALE 6 - 10 GIUGNO 2010, TECHNOLOGY CENTER OF NEW JERSEY
Si sta concludendo la prima fase del programma “mini MBA per imprenditori nel settore biomedicale”. La seconda fase, che si terrà dal 6 all’11 giugno p.v., e’ in corso di definizione ed e’ ancora possibile aderirvi. Al programma si può partecipare gratuitamente (non sono coperte le spese di viaggio). Candidati ideali sono le imprese del settore biomedicale e delle bioscienze interessati ad entrare nel mercato americano e/o organizzazioni (parchi scientifici e incubatori ) interessati ad avviare rapporti di collaborazione nel New Jersey.
HOME
 SPORTELLO APRE
SEMPLIFICAZIONE PER PARTECIPARE AI PROGETTI DI RICERCA
Lo scorso 29 aprile la Commissione europea ha pubblicato una comunicazione in cui esprime la ferrea volontà di semplificare, a livello amministrativo, l’iter da seguire per partecipare a progetti di ricerca finanziati dall'Unione europea; l’obiettivo principale è quello di coinvolgere maggiormente la partecipazione di piccole e medie imprese, stimolando l’economia europea. Ulteriori e proficue modifiche verranno apposte anche a livello finanziario, attraverso l’applicazione, ai suddetti progetti, degli stessi metodi contabili che vengono tuttora applicati al finanziamento nazionale della ricerca. La Commissione ha inoltre lanciato la valutazione di metà periodo relativa al VII Programma Quadro.
Per ulteriori informazioni: http://ec.europa.eu/research/fp7/index_en.cfm?pg=documents  
COST – COOPERAZIONE EUROPEA IN SCIENZA E TECNOLOGIA – BRUXELLES
COST, l’ufficio del Consiglio europeo per la cooperazione nel settore della ricerca scientifica e tecnologica, invita a presentare proposte per azioni di messa in rete di attività scientifiche. Sono particolarmente gradite le proposte di ricercatori nella fase iniziale di ricerca e quelle interdisciplinari. Le proposte dovrebbero includere ricercatori provenienti da almeno cinque Stati membri della COST. È possibile prevedere la concessione di un sostegno finanziario di circa 100.000 EUR all'anno per un periodo di 4 anni. La prossima scadenza per la raccolta di proposte preliminari è il 24 settembre 2010, ore 17.00. 
Maggiori informazioni al sito:
http://www.cost.esf.org/participate/open_call 
Sul sito COST è scaricabile l’ultima newsletter :
http://www.cost.esf.org/library/newsroom/COST-News-No-16-March-2010 
IV SEMINARIO TECNOLOGIE STRATEGICHE ITALIA-BRASILE
APRE sta raccogliendo una lista di nominativi di ricercatori italiani di alto livello scientifico per segnalarli agli organizzatori del IV Seminario Tecnologie Strategiche Italia-Brasile, che si terrá a Manaus (Brasile) nel mese di settembre. I settori richiesti sono:
  • Energia. Biomasse di «seconda generazione» per biocarburanti, ossia i combustibili ottenuti tramite la lavorazione di materiale ligno-cellulosico, residui forestali, piante erbacee ed acquatiche, residui agricoli, residui industriali, rifiuti urbani;
  • Informatica e telecomunicazioni. Banda larga ad ampio raggio;
  • Sistemi di produzione (inclusi il design e i prototipi per le piccole e medie imprese);
  • Agroalimentare. Tecnologie innovative di trasformazione dei prodotti;
  • Salute. Alimentazione e salute;
  • Trasporti (vie d’ acqua).
Chi fosse interessato è pregato di inviare il nominativo con tutti i riferimenti (incluso un breve CV) all'indirizzo rossi@apre.it  entro e non oltre venerdì 21 maggio 2010.
MARIE CURIE INFO DAY – PADOVA 18 MAGGIO 2010
Segnaliamo il "Marie Curie info day on Biomedicine" che si terrà il 18 maggio a Padova presso le sedi della Scuola di Dottorato in Oncologia e Oncologia Chirurgica.
Al seguente link è possibile scaricare il materiale informativo http://www.apre.it/attach/Locandina.pdf  
La registrazione all'evento avviene utilizzando il portale del Servizio Ricerca Internazionale dell'Università di Padova: www.howtofp7.org.  Nell'assegnazione dei posti disponibili (90) si cercherà di garantire un'equilibrata rappresentanza di tutti gli atenei. Il target dell'iniziativa è il personale docente, amministrativo e gli stessi ricercatori.
Per maggiori informazioni:
Dott.ssa Manuela Mtanis, Direzione Scientifica
IOV Istituto Oncologico Veneto - I.R.C.C.S., Comprehensive Cancer Centre
tel.+39 049 821 5878, manuela.mtanis@ioveneto.it 
LA RICERCA AL SERVIZIO DI UNO SVILUPPO INDUSTRIALE SOSTENIBILE - ROMA, 19 MAGGIO 2010
Segnaliamo il tavolo di lavoro “La ricerca al servizio di uno sviluppo industriale sostenibile. Una strategia per crescere” che APRE organizza per conto del MIUR e in collaborazione con Centro Sviluppo Materiali (CSM), Warrant Group S.r.l. e Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). L’evento si terrà a Roma il prossimo 19 Maggio 2010 presso il MIUR, P.le Kennedy 20.
Il tavolo di lavoro nasce con l’intento di esplorare gli orientamenti futuri della ricerca nel settore delle tecnologie industriali sostenibili a livello europeo, nazionale e regionale e verificare le possibili interazioni tra le politiche di ricerca.
Saranno presenti la Commissione Europea, il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca , il Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare e il Ministero dello Sviluppo Economico, nonché importanti esponenti del mondo accademico ed industriale.
L’iscrizione alla giornata è gratuita ed è possibile registrarsi al link: http://www.apre.it/Eventi/iscrizione.asp?id=938  
La bozza dell’agenda del tavolo di lavoro è scaricabile da link 
http://www.apre.it/attach/Agenda_tavolo_lavoro_19.05.10_draft.pdf
CONFERENZA MARITIME DAY, TRIESTE, 19 MAGGIO 2010
Segnaliamo la Conferenza Maritime Day 2010, che si terrà presso il Campus di Padriciano di AREA Science Park a Trieste il prossimo 19 maggio. L’incontro costituisce l’unico appuntamento italiano tra i vari “Maritime events across Europe” dell’iniziativa comunitaria European Maritime Day, giunta quest’anno alla sua terza edizione, e sarà inoltre l’occasione per la presentazione di progetto Mare Friuli Venezia Giulia, il polo formativo per lo sviluppo dell’economia del mare, promosso dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.
Il sito web di riferimento per ulteriori informazioni e per il programma è: www.area.trieste.it/maridaytrieste 
LA RICERCA SOCIO-ECONOMICA A SUPPORTO DELLE POLITICHE PER L’INNOVAZIONE NEL SETTORE AGRICOLTURA E PRODOTTI ALIMENTARI – ROMA, 20 MAGGIO 2010
Che tipo di conoscenze possono apportare le Scienze socio-economiche? Come si possono trasferire i risultati della ricerca ai decisori politici?
Il workshop che si terrà il 20 maggio 2010 a Roma, presso l’ARSIAL – Sala Conferenze a partire dalle 14.00, sarà l’occasione per rispondere a tali domande e stabilire un dialogo tra ricercatori socio- economici, ricercatori del settore agro-alimentare e attori politici con l’obiettivo di realizzare delle
Politiche basate sui fatti e accrescere la ricerca orientata alle politiche.
All’evento potranno partecipare ricercatori socio-economici, ricercatori del settore agro-alimentare, attori politici, rappresentanti degli enti pubblici, rappresentanti dei ministeri e degli enti locali, ASL, organismi internazionali, associazioni dei consumatori, ecc. La partecipazione all’evento è gratuita.
Per motivi organizzativi è gradita la registrazione attraverso il sito: http://www.apre.it/Eventi/giornata.asp?id=939  dove è possibile visualizzare l’agenda.
REGIONS FOR ECONOMIC CHANGE – BUILDING SUSTAINABLE GROWTH, 20-21 MAY BRUXELLES
La conferenza si svolgerà nel quadro dell’iniziativa “Regions for Economic Change” avviata nel 2006 come strumento per coordinare lo scambio di buone pratiche e favorire la creazione di reti più efficienti per sostenere l’innovazione nella politica di Coesione. Quest’anno i temi principali saranno tre:
a) energia sostenibile; b) soluzioni ICT sostenibili e c) rinverdire le città d’Europa.
Informazioni e registrazione al sito :
http://ec.europa.eu/regional_policy/conferences/sustainable-growth/home_en.cfm 
VISUALIZZA TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI
HOME
OPPORTUNITA' DI STAGE ALL'ESTERO, A CURA DI EUROCULTURA
Eurocultura, fondata nel 1993, è un'associazione culturale con sede a Vicenza, che si è assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attività di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo è di fornire un quadro completo sia delle opportunità all'estero sia delle difficoltà da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessità.

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
Tel. 0444 - 964 770
Fax 0444 - 960 129
E-mail info@eurocultura.it
Website www.eurocultura.it
OPPORTUNITA’ DI STAGE
Stage nel marketing per telefonia mobile, Barcellona
Golden Gekko è un’azienda leader per lo sviluppo di applicativi e widget creativi per il settore della telefonia mobile.
Ha lanciato con successo campagne marketing per marchi globali come Coca-Cola, Absolut Vodka, Disney, Perfetti, Universal Pictures, Unilever/Lynx e Vodafone.
L’azienda sta cercando un tirocinante per il suo ufficio di Barcellona, da impiegare sia con mansioni di marketing operativo sia nelle pubbliche relazioni.
Compiti del tirocinante:
  • Raccolta da casi e referenze di clienti da usare on line;
  • Aggiornamento sito web focalizzandosi sugli ultimi clienti e i loro progetti;
  • Assistenza nella raccolta di materiale per le conferenze e le presentazioni;
  • Assistenza nella creazione di presentazioni e altri materiali di marketing per l’ufficio commerciale;
  • Pubblicazione di notizie sul blog e su Twitter;
  • Pubblicazione di notizie sui nuovi applicativi lanciati, i Tino apps;
  • Archivio degli articoli sull’azienda da riassumere sul sito web;
  • Assistenza nella pianificazione dei progetti e sulla susseguente analisi, in stretta collaborazione con l’agenzia di pubbliche relazioni.
Requisiti del tirocinante:
  • Inglese fluente;
  • Studi in Marketing e Pubbliche Relazioni;
  • Interesse nella telefonia mobile;
  • Esperienza in scrittura di articoli pubblicati su blog.
Per candidarsi, inviare CV e lettera di presentazione in inglese, specificando nell’oggetto “PR & Marketing Internship”, a Mr. Nordback: careers@goldengekko.com .
La durata del tirocinio è da concordare.
Golden Gekko
Diagonal, 520 4-3 
ES - 08006 Barcelona
tel.: + 34 93 00 13 261 
fax: + 34 93 21 59 704 
www.goldengekko.com  
BUONO A SAPERSI
Gap year
Col nome di gap year o gap period, ci arriva dagli anglosassoni il periodo trascorso all’estero tra l’esame di maturità e l’inizio dell’università o del lavoro oppure alla fine dell’università. Da noi viene spesso chiamato anno sabbatico.
Durante questo periodo, che può essere di alcuni mesi ma anche di un intero anno, i giovani vanno in giro per il mondo a fare esperienza di vita: visitano continenti, conoscono culture, incontrano persone. Possono fare un viaggio overland attraverso uno o più continenti, un lavoro saltuario come insegnante di sci in Argentina o di calcio in Cina, un corso di antropologia alla scoperta di popoli lontani o un corso di lingua in Giappone o il classico giro del mondo.
Il risultato è che, alla fine, sono personalmente più maturi. In più: hanno imparato più o meno bene una o due nuove lingue straniere ed hanno sicuramente migliorato la padronanza di quella che avevano studiato a scuola.
A metà strada tra uno stage di formazione e una esperienza di volontariato, l’idea di impiegare un po’ di tempo come stacco positivo può interessare un arco molto ampio di età, può essere scarsamente condizionata dall’occupazione principale e dalle competenze di base della persona, può essere utile per arricchire il proprio CV svolgendo il lavoro in realtà differenti.
WORKSHOP
Il servizio Informacittà del comune di Bassano del Grappa, in collaborazione con l'Associazione Eurocultura, organizza: 
Moving the world

Destinazione USA, Canada, Australia e Nuova Zelanda
20 maggio 2010, ore 20.30
Informacittà
Piazzale Trento 9/a 
Bassano del Grappa (VI)
I “Magnifici Quattro” rappresentano il sogno di molte persone quando si parla del futuro formativo e lavorativo. C’è chi cerca il lavoro nella Silicon Valley nel settore IT oppure vuole frequentare un’università rinomata della East Coast; chi invece punta su Vancouver e un lavoro stagionale; chi vuole professionalizzarsi con lo stage nel marketing a Auckland; chi addirittura vuole emigrare nelle distese infinite dell’Australia. 
Questi Paesi invitano a ragionare su un periodo lungo lontano da casa, non solo per la distanza da superare ma anche per le opportunità che offrono.
Si inseriscono bene nella crescita formativa sia dopo la maturità, sia durante gli studi universitari, sia subito dopo. Per il lavoro qualificato, invece, diventano interessanti dopo qualche anno di esperienza in Italia.
Però . . . sono anche Paesi che hanno alzato molte barriere verso l’estero. La principale è quella del visto che deve essere richiesto per ogni tipo di lavoro e formazione. I Governi scelgono attentamente chi lasciano entrare e devono essere interpellati con grande anticipo rispetto alla partenza. 
Durante l’incontro il relatore Bernd Faas, esperto di mobilità internazionale, illustrerà le opportunità, i requisiti e la pianificazione di un periodo di crescita personale e professionale nei “Magnifici Quattro” all’insegna del successo. 
L’ingresso è gratuito.
Per ulteriori informazioni:
Informacittà Bassano del Grappa (VI)
tel. 0424 237584
informacitta@comune.bassano.vi.it
  
www.comune.bassano.vi.it 
Conferenza
European Commitment to entrepreneurship (ECE)
21 maggio 2010 dalle 9.00 alle 16.00
Hotel Europa - SS Padana 11 dr.Verona - Vicenza
L’educazione all’imprenditorialità non riguarda solamente le abilità e le conoscenze necessarie per avviare e gestire un’impresa, ma concerne soprattutto lo sviluppo di una serie di doti personali e di competenze che preparano i giovani ad entrare in un mondo del lavoro in costante cambiamento.
Il progetto comunitario "European Commitment to entrepreneurship (ECE)" punta ad ampliare tutte le 8 competenze chiave definite dall’UE, a partire dallo sviluppo dello spirito di iniziativa e imprenditorialità, e prevede che gli studenti della scuola secondaria superiore costituiscano e gestiscano una mini cooperativa per l’import/export di prodotti. Ogni mini cooperativa lavora in partenariato con un’altra struttura simile, creata in una scuola partner di un altro paese europeo, avviando una relazione commerciale.
Segreteria organizzativa:
Levi Bettin – Eurocultura
0444-964770
info@eurocultura.it 
www.eurocultura.it 
HOME
INFORMAZIONI SPECIALIZZATE DALL’UE, IN COLLABORAZIONE CON EUROREPORTER
La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per “l’informazione europea su misura”, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall’ Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti tansfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie ad iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.
Per visualizzare l’elenco cliccare il seguente link:
www.euroreporter.eu.
HOME
CONTATTI
Per non ricevere la newsletter cliccare QUI

Eurosportello informa - Anno XIV N 9 – 2010
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/099941 – Fax. 041/0999401
Website www.eurosportelloveneto.it E-mail: europa@eurosportelloveneto.it

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00

Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione: Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato: Andrea Baggioli, Roberto Bassetto, Michela Bergamin, Sara Codognotto, Rossana Colombo, Beatrice De Bacco, Erica Holland
Laura Manente, Filippo Mazzariol, Daniela Nardello, Matteo Peri, Brankica Raskov, Samuele Saorin, Alessandra Vianello, Alessandro Vianello

HOME