Numero 4

28 febbraio 2010

SOMMARIO:
Iniziative prossima attuazione
Normativa Comunitaria
Approfondimenti
Gare d'appalto
Ricerca Partner
Bandi Europei
Bandi Fondi Strutturali
Euro Cooperazioni
Sportello Europa Romania
Sportello Balcani
Sportello APRE
Eurocultura
Informazioni specializzate dall'UE, in collaborazione con  Euroreporter
Contatti

TURKEYBUILD 2010 – Evento B2Fair 
Istanbul, 6-8 maggio 2010

Desideriamo informarVi che la rete Enterprise Europe Network organizzerà il primo evento B2fair in Turchia presso la Fiera Internazionale TURKEYBUILD di Istanbul dal 6 all’8 maggio p.v..  
TurkeyBuild è una delle più importanti fiere del settore delle costruzioni in Europa e Centro-Est Europa. L’edizione 2009 ha registrato 101.000 visitatori e 771 espositori provenienti da tutto il mondo.  
I Paesi coinvolti nell’organizzazione del Matchmaking Event sono Italia, Turchia, Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Ungheria, Lussemburgo, Slovacchia, Slovenia, Spagna e Svezia.  
Obiettivo principale di B2Fair è di incentivare la cooperazione transnazionale e di aumentare la competitività e la crescita delle PMI tramite l’organizzazione di incontri di business to business nell’ambito di importanti eventi fieristici e convegni internazionali. Grazie a questa organizzazione i partecipanti al B2fair potranno effettuare incontri commerciali qualificati con partner internazionali.  
In questo contesto Unioncamere del Veneto – Eurosportello, quale unico partner locale per il Triveneto, invita le aziende operanti nei seguenti settori:

  • Materiali ed attrezzature per l’edilizia
  • Servizi e Tecnologia delle costruzioni
  • Servizi di design
  • Efficienza Energetica nelle costruzioni
  • Sanitari/Elettrodomestici
  • Attrezzature elettriche ed illuminazione
  • Edilizia prefabbricata
  • Agenzie immobiliari
  • Impianti sportivi  

a partecipare alla manifestazione fieristica TurkeyBuild 2010 e al relativo evento di partenariato che si terrà a Istanbul nei giorni 6, 7 e 8 maggio 2010.  
L’evento offre l’opportunità di entrare in contatto diretto con numerose aziende che operano nei settori sopra elencati provenienti da diversi Paesi europei ed extraeuropei. Rappresenta quindi una proficua occasione per incentivare lo sviluppo di relazioni commerciali e di cooperazione.
Gli incontri bilaterali/commerciali tra le aziende si baseranno su un’agenda di lavoro personalizzata e prestabilita secondo le richieste di collaborazione della Vostra azienda.  
La durata degli incontri bilaterali sarà di 30 minuti con una pausa di 15 minuti tra uno e l’altro.
Gli incontri tra due visitatori avranno luogo in un’area adibita al Matchmaking Event.  
Gli incontri tra visitatori ed espositori avverranno direttamente nello stand dell’espositore,

quelli tra due espositori si terranno nello stand dell’espositore richiedente.  
L’iscrizione all’evento è soggetta al pagamento di 150,00 € + IVA 19% (TOT. 178,50 €).  
Per ogni azienda partecipante
l’iscrizione da’ diritto a:  
-
agenda personalizzata di incontri bilaterali  
-
visibilità nel portale B2Fair  
-
entrata alla fiera per due persone della stessa azienda  
-
assistenza prima, durante e dopo l’evento da parte dell’Unità di Coordinamento B2Fair, dall’European Business Centre East Marmara e dal partner italiano  
-
servizio di interpretariato se richiesto  
- refreshments durante gli incontri bilaterali  
-
servizio navetta (solo per chi alloggia in uno degli alberghi convenzionati)  
Qualora interessati, Vi chiediamo gentilmente di inviare la scheda di adesione compilata a Unioncamere del Veneto – Eurosportello entro il 31 marzo 2010 al seguente numero di fax 041 0999401 o via e-mail rossana.colombo@eurosportelloveneto.it.  
Per validare la registrazione effettuata da Unioncamere del Veneto-Eurosportello nel sito dedicato all’evento dovrete effettuare prima il pagamento con la Vostra carta di credito, successivamente provvederemo a comunicarVi le Vostre password con le quali prenoterete gli incontri.  
Per maggiori approfondimenti sull’evento in oggetto, Vi consigliamo di consultare il portale dedicato http://www.b2fair.de/english.asp e per maggiori chiarimenti sulla fiera il portale http://www.yemfuar.com/english.aspx . Per ulteriori informazioni contattare la sig.ra Rossana Colombo – tel. 041 0999415 - rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e il sig. Roberto Bassetto - tel. 041 0999411 - e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.  

 

 

HOME

 

 

INIZIATIVE DI PROSSIMA ATTUAZIONE

 

LINK AD ALTRE INIZIATIVE:
APPELLO ALLA MANIFESTAZIONE D’INTERESSE - FORNITURA DI SERVIZI SPECIALISTICI E DI CONSULENZA PER UNIONCAMERE DEL VENETO - EUROSPORTELLO DEL VENETO
PROGRAMMA "ERASMUS PER GIOVANI IMPRENDITORI"
WOMEN AMBASSADOR IN ITALY - PROGETTO WAI
CORSI DI FORMAZIONE DAL TITOLO “I NUOVI ORIZZONTI DELLA SCIENZA NELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE – ALLA SCOPERTA DELLE NANOTECNOLOGIE” - RONCADE-TREVISO (CÀ TRON) PRESSO INTERNATIONAL CAMPUS FOR NANOTECHNOLOGIES – ICN  
“MARBLE 2010” – IZMIR (TURCHIA), 24-25 MARZO 2010 – 16° FIERA INTERNAZIONALE DEL MARMO
HANNOVER MESSE 2010 – EVENTO B2FAIR HANNOVER, 19-23 APRILE 2010

“CHARTAGE 2010”– 10 ° SALONE INTERNAZIONALE DELLE COSTRUZIONI TUNISI (TUNISIA), 26-30 MAGGIO 2010

“ECOMED 2010” – 2° Fiera internazionale delle energie rinnovabili 
Hammamet (Tunisia), 22-24 aprile 2010 

Dal 22 al 24 aprile 2010 si terrà presso l’Expo Center Medina di Hammamet la 2 ° Fiera internazionale delle energie rinnovabili.  
L’edizione 2009 ha visto la partecipazione di 100 espositori e 10.000 visitatori provenienti da tutto il mondo.  
Organizzata in un clima politico-economico molto favorevole, che vede incentivi economici e grandi progetti di infrastrutture, questa seconda fiera vuole incentivare l’utilizzo delle energie rinnovabili quali il solare, l’eolico e le bioenergie. Coinvolgerà inoltre i settori dei materiali di isolamento per costruzioni, dell’ efficienza energetica industriale, della cogenerazione e dei trasporti pubblici
Gli incentivi economici vanno dal Piano Solare del Governo della Tunisia al Prosol Tunisie – meccanismo del Ministero dell’Ambiente italiano in collaborazione con il Governo della Tunisia per incentivare lo sviluppo del solare termico in Tunisia. 
Saranno organizzate conferenze a livello internazionale e workshop per agevolare i contatti commerciali dei professionisti del settore. 
Le istituzioni pubbliche tunisine parteciperanno all’evento a testimonianza delle politiche di salvaguardia dell’ambiente e del risparmio energetico messe in campo. 
Eurosportello del Veneto, che dispone di una rete di contatti istituzionali ed imprenditoriali in loco utile per l’organizzazione di stand e di incontri bilaterali di tipo commerciale, invita tutte le aziende del settore interessate a manifestare la propria volontà a partecipare a questo importante evento internazionale del Nord Africa.  
Termine ultimo per manifestare interesse ad ECOMED 2010 è il 1 aprile 2010.  
Per ulteriori chiarimenti in merito contattare il sig. Roberto Bassetto - tel. 041 0999419; roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it; sig.ra Rossana Colombo – tel. 041 0999415 rossana.colombo@eurosportelloveneto.it.  

Tavola rotonda “Certificazioni etico - sociali: Strumenti di competitività e di responsabilità sociale” Rovigo, 11 Marzo 2010

Il prossimo 11 marzo, alle ore 17, l a Regione Veneto, il Centro di Produttività Veneto e la Camera di Commercio di Vicenza, in collaborazione con Unindustria Rovigo e con il patrocinio della Camera di Commercio di Rovigo, hanno organizzato, presso la Sala Consiliare della Camera di Commercio di Rovigo, una tavola rotonda dal titolo “Certificazioni etico - sociali: strumenti di competitività e di responsabilità sociale”, momento di riflessione ed informazione sul tema dell’utilità degli strumenti di gestione. L’incontro, a partecipazione gratuita, è destinato ad istituzioni, imprese, professionisti, organizzazioni di rappresentanza, sindacati ed insegnanti.  
Per ulteriori informazioni si prega di scaricare il volantino.

 


World Bionergy - Elmia Recycling to Energy - Evento B2B – Progetto 2nd Generation BioMatch (2GBM)– Jonkoping (Svezia), 25-27 maggio 2010

Eurosportello del Veneto è partner del Progetto 2GBM finanziato dalla Commissione Europea (Agenzia per la Competitività ed Innovazione-EACI) che vede coinvolti 15 partner europei provenienti da Danimarca, Italia, Estonia, Lettonia, Grecia, Svezia, Spagna, Finlandia e Regno Unito.  
Obiettivo principale di 2GBM è l’organizzazione di 4 workshop all’interno delle maggiori fiere nel settore delle bioenergie (bioenergie da foresta, da zootecnia e da rifiuti industriali e domestici).  
Il primo evento in calendario è la fiera internazionale World Bioenergy (www.worldbioenergy.com) - Elmia Recycling to Energy (www.elmia.se/recyclin) che si terrà a Jonkoping in Svezia dal 25 al 27 maggio p.v..  
World Bioenergy
è considerata la più importante fiera del settore delle bioenergie derivante dalle foreste e dall’agricoltura per la produzione di riscaldamento e di energia elettrica.  
Esporranno i maggiori produttori, fornitori e sub-fornitori di tecnologie dei seguenti settori:  

  • biomasse e biocarburante
  • servizi di consulenza, di analisi e finanza
  • commercio, distribuzione, trasporti e logistica
  • servizi di ingegneria e pianificazione
  • tecnologie e materiali per la combustione
  • ricerca e sviluppo, formazione

Parallelamente ci sarà Elmia Recycling to Energy che coprirà tutti gli aspetti correlati allo smaltimento, al riciclo e all’ uso dei rifiuti.  
Questo primo workshop sarà supportato da tutti i partner del progetto e coinvolgerà i settori dello stoccaggio dell’energia, dei trasporti, delle costruzioni, della produzione, trasmissione e conversione dell’energia, delle energie rinnovabili e dello smaltimento dei rifiuti.  
Lo scopo dell’evento è di incentivare la cooperazione transnazionale e di aumentare la competitività e la crescita delle PMI tramite l’organizzazione di incontri di business to business nell’ambito di questi importanti eventi fieristici.  
In questo contesto Unioncamere del Veneto – Eurosportello invita le aziende operanti nei settori sopracitati a partecipare alla manifestazione fieristica World Bioenergy - Elmia Recycling to Energy e al relativo evento di partenariato che si terrà a Jonkoping (Svezia) nei giorni 25 – 26 maggio p.v..  
L’evento offrirà l’opportunità di entrare in contatto diretto con numerose aziende che operano nei settori sopra elencati provenienti da diversi Paesi europei. Rappresenta quindi una proficua occasione per incentivare lo sviluppo di relazioni commerciali e di cooperazione.  
Gli incontri bilaterali/commerciali tra le aziende si baseranno su un’agenda di lavoro personalizzata e prestabilita secondo le richieste di collaborazione della Vostra azienda tramite un portale internet.  
L’iscrizione all’evento è soggetta al pagamento di:  
- 100,00 € + IVA 19% per i visitatori
 
- gratuita  per gli espositori  

Per ogni azienda partecipante l’iscrizione da’ diritto a:  
-
agenda personalizzata di incontri bilaterali (20 incontri massimo in due giorni)  
-
visibilità nel portale dedicato  
-
entrata alla fiera per due persone per azienda ad entrambe le fiere  
-
assistenza prima, durante e dopo l’evento da parte dei partner del progetto 2GBM  
-
refreshments durante gli incontri bilaterali  

Sara’ possibile iscriversi all’evento e selezionare le aziende dall’ 8 marzo 2010.  
Per validare la registrazione effettuata da Unioncamere del Veneto-Eurosportello nel sito dedicato all’evento dovrete effettuare prima il pagamento con la Vostra carta di credito, successivamente provvederemo a comunicarVi le Vostre password con le quali prenoterete gli incontri.  
Per maggiori approfondimenti sull’evento in oggetto, Vi consigliamo di consultare il portale dedicato www.worldbioenergy.com e www.elmia.se/en/Recycling/  
Per ulteriori informazioni contattare la sig.ra Rossana Colombo – Roberto Bassetto - tel. 041 0999411; rossana.colombo@eurosportelloveneto.it e roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it.

 

Terza edizione del Monte-Carlo Wine Festival - Hôtel Méridien Beach Plaza 5, 6 e 7 Giugno 2010

Unioncamere – Eurosportello del Veneto ha il piacere d’informare che La terza edizione del Monte-Carlo Wine  Festival dedicata ai professionisti ed agli appassionati del mondo dell'enogastronomia avrà luogo il 5, 6 e 7 Giugno 2010 all'Hôtel Méridien Beach Plaza nell'elegante cornice di Monte-Carlo. 
Il Monte Carlo Wine Festival è un Wine Tasting, ideato per alcune tra le migliori produzioni vitivinicole internazionali, con degustazioni guidate, workshops ed analisi del mercato del vino. 
Un appuntamento ricco di opportunità per i produttori, i distributori internazionali e i professionisti dell’universo enologico in generale, nonché per gli amatori, i quali avranno modo di degustare i migliori vini, di sviluppare un network di contatti e di aggiornarsi sulle novità e gli orientamenti del settore, d’informarsi sull’evoluzione e le tendenze sviluppatesi attorno al vino, come la Vinoterapia.  
Obiettivo principale dell’evento è di valorizzare l’attività vitivinicola nel suo insieme e di mettere in relazione i produttori partecipanti al Festival con i distributori, i buyers locali e internazionali, i professionisti del settore alberghiero ed eno - gastronomico, le associazioni enologiche, i sommelier, i club, i wine bar, gli amatori e il pubblico della nautica, affinché venga trasmesso il meglio del loro savoir-faire e della loro conoscenza. Ulteriori informazioni sono disponibili nel sito Internet della manifestazione: www.monte-carlowinefestival.com
Per informazioni dettagliate i produttori possono contattare la Direzione Tecnica scrivendo a la sig.ra Rita Mulas pinotnoir64@hotmail.com, invece gli appassionati al mondo del vino possono  richiedere informazione addizionale a sig.ra Luana Bèatrice Lazar info@monte-carlowinefestival.com
Le aziende interessate possono aderire all’iniziativa compilando la scheda di registrazione allegata ed inviandola via mail info@monte-carlowinefestival.com o via fax al +377 97 77 52 8.

 

Corso di Euroformazione 2010
Anche quest’anno Eurosportello del Veneto – Unioncamere del Veneto in collaborazione con la Regione Veneto organizza il Corso di Euroformazione 2010, che mira a fornire un quadro aggiornato delle più importanti tematiche nell’ambito del diritto europeo e delle politiche comunitarie oltre che offrire validi strumenti a supporto della progettazione e della presentazione di proposte progettuali a valere sui bandi europei.
Il Corso è gratuito ed aperto a tutti e si svolgerà presso la Sala Europa di Unioncamere del Veneto, Via delle Industrie 19/C Marghera Venezia, ad eccezione della prima sessione del 29 gennaio che avrà luogo presso l’Aula Baratto dell’Università.
Cà Foscari di Venezia. E’ inoltre stato richiesto l’accreditamento presso i competenti Consigli degli Ordini.

Scaricare il Programma qui
.

 

 

HOME

 

 

NORMATIVA COMUNITARIA

AMBIENTE

 

 

Proposta di DECISIONE del Consiglio relativa alla conclusione, a nome dell'Unione europea, del protocollo sulla gestione integrata delle zone costiere della Convenzione sulla protezione dell'ambiente marino e del litorale del Mediterraneo COM(2010)30 definitivo

PESCA 

DECISIONE della Commissione del 18 dicembre 2009 che adotta un programma comunitario pluriennale per la raccolta, la gestione e l’uso di dati nel settore della pesca per il periodo 2011-2013 [notificata con il numero C(2009) 10121] (2010/93/UE) (GUUE L 41/2010)

RELAZIONI ESTERNE 

DECISIONE 2010/88/PESC/GAI del Consiglio del 30 novembre 2009 relativa alla firma, a nome dell’Unione europea, dell’accordo tra l’Unione europea e il Giappone sull’assistenza giudiziaria reciproca in materia penale (GUUE L 39/2010)  

ACCORDO tra l’Unione europea e il Giappone relativo all’assistenza giudiziaria in materia penale (GUUE L 39/2010)


POLITICA FISCALE E FINANZIARIA 

RELAZIONE della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo sull'applicazione del regolamento (CE) n. 1798/2003 relativo alla cooperazione amministrativa in materia d'imposta sul valore aggiunto [SEC(2009)1121]  COM(2009)428 definitivo/2

 

 

HOME

 

 

APPROFONDIMENTI

VENEZIA 15 MARZO 2010 – WORKSHOP PER LO SCAMBIO DI SINERGIE TRA PROGETTI COMUNITARI TRANSNAZIONALI NEL SETTORE TRASPORTI

Nell’ambito del progetto comunitario SoNorA, approvato nel primo bando del programma Central Europe, Unioncamere del Veneto – Eurosportello Veneto organizzerà in qualità di partner del progetto e responsabile dell’attività di comunicazione e promozione, un workshop per lo scambio di sinergie tra progetti europei del settore dei trasporti e della logistica. Il workshop si terrà presso la sede di Unioncamere del Veneto – Eurosportello Veneto lunedì 15 marzo 2010. I progetti coinvolti saranno  SoNorA, Transitects, Alpcheck 2, Imotraf, Bat-Co, Scandria, SEETAC.

 

VENEZIA 16 MARZO 2010 - CONSORTIUM MEETING PROGETTO TRANSITECTS

Martedì 16 marzo 2010 si terrà presso la sede di Unioncamere del Veneto – Eurosportello Veneto l’incontro di coordinamento transnazionale del Progetto Transitects di cui Eurosportello Veneto è partner assieme alla Regione Veneto – Unità Complessa Logistica.
Il progetto, approvato nell’ambito del secondo bando del Programma Comunitario Spazio Alpino, è coordinato dal partner tedesco German Association for Housing, Urban and Spatial Development e ha l’obiettivo di promuovere l’utilizzo della rete ferroviaria nell’area Alpina per lo spostamento delle merci.

 

BCE: ACCESSO AL FINANZIAMENTO DELLE PMI

La Banca centrale europea (BCE) ha pubblicato recentemente i risultati di uno studio sull'accesso al finanziamento da parte delle PMI della zona euro nella seconda metà del 2009. Metà delle PMI ha dichiarato un bisogno invariato di prestiti bancari, un quarto di esse ha segnalato un aumento delle necessità e poco meno del 10% un ribasso dei bisogni, rispetto ai sei mesi precedenti. Lo studio completo con valori e percentuali è disponibile all’indirizzo: www.ecb.int/pub/pdf/other/accesstofinancesmallmediumsizedenterprises201002en.pdf

 

BRUXELLES, 23 MARZO 2010: WORKSHOP CONGIUNTO INNOVA & CIP Eco-Innovation

In occasione della Settimana dell’Energia Sostenibile in Europa , che si terrà a Bruxelles dal 22 al 26 marzo, Europe INNOVA sta organizzando un workshop in concomitanza con l’iniziativa CIP Eco-Innovation, coordinata dalla Direzione Generale Ambiente e dall’Agenzia Esecutiva per la Competitività e l’Innovazione (EACI). In occasione del workshop, intitolato “Supporting Eco-Innovative SME’s: the experience of Europe INNOVA and market replication projects”, verranno presentati alcuni progetti, finanziati da fondi europei, che sostengono le PMI eco-innovative.
L’agenda della giornata è disponibile qui:
http://www.europe-innova.eu/web/guest/home/-/journal_content/56/10136/174702 .
Per registrarsi al workshop:
http://www.eusew.eu/ .

 

RISULTATI PRELIMINARI SULLA CONSULTAZIONE EU2020

La nuova Commissione europea presenterà nei prossimi giorni una proposta formale per la Strategia EU 2020, focalizzandosi su come dovrebbe essere l’Europa in quell’anno. EU 2020 poggia infatti sui successi ottenuti dalla Strategia di Lisbona e dal suo rilancio nel 2005, che si è basato sullo sviluppo e sul lavoro. Sono stati inoltre pubblicati i primi risultati della consultazione pubblica proposta a novembre 2009 proprio su EU 2020, a cui hanno contribuito circa 1500 soggetti, tra Stati Membri, organizzazioni europee, autorità regionali e locali, organizzazioni non governative, aziende, istituzioni e singoli cittadini. I risultati definitivi verranno pubblicati a breve.
Per ulteriori informazioni su EU2020:
http://ec.europa.eu/eu2020/ .

 

STRATEGIA UE2020

Lo scorso 23 febbraio si è tenuta una riunione tra la presidenza spagnola dell'Unione europea e la Commissione europea, che ha permesso a tutti i partecipanti di discutere in maniera informale sulla strategia UE 2020, per tentare di stabilire un'economia duratura e definire le priorità della presidenza spagnola nel suo mandato. Il Presidente della Commissione europea ha insistito sulla necessità di una ripresa economica e dell'occupazione, anche tramite la strategia dell'UE 2020, che  è il pilastro fondamentale che definirà gli obiettivi e gli strumenti per la crescita e l'occupazione; la Commissione inoltre adotterà il prossimo 3 marzo il documento “strategia UE2020”, che comprende proposte formali su energia ed economia.

 

BEI A SOSTEGNO DELL’ECONOMIA DELL’UE

In occasione della conferenza stampa annuale della Banca europea degli investimenti (BEI), dedicata ai risultati dell'anno scorso, il presidente ha comunicato la propria soddisfazione per gli obiettivi raggiunti. Nel 2009 la BEI ha aumentato il volume totale dei suoi prestiti, portandolo a 79 miliardi di euro, in notevole aumento rispetto al 2008. E’ stato rafforzato in particolare il sostegno alle piccole e medie imprese (PMI), alle regioni europee più deboli sul piano economico ed al settore energetico nel contesto della lotta contro i cambiamenti climatici, priorità che continueranno a prevalere nel 2010. La prima priorità della BEI nel 2009 è stata infatti l'intensificazione della sua attività di prestito a favore delle PMI, attraverso banche intermedie, sotto forma di linee di credito volte a finanziare piccole imprese, misura grazie alla quale ha così aiutato più di 50.000 PMI in tutta l'Unione europea. La BEI , nonostante abbia dedicato la maggior parte dei suoi finanziamenti nel 2009 agli Stati Membri, ha fornito aiuto finanziario anche ai Paesi Terzi: il volume più cospicuo è stato assegnato ai Paesi candidati ed ai potenziali candidati, in particolare a quelli dei Balcani occidentali, ai paesi del vicinato ed ai partner mediterranei dell'Unione. Per ulteriori informazioni: http://www.bei.org/about/events/annual-press-conference-2010.htm  .

 

AIUTACI A MIGLIORARE LA NOSTRA NEWSLETTER

La Redazione di Eurosportello Informa propone un breve questionario di valutazione sul prodotto, al fine di migliorare e adeguare il servizio in base alle esigenze dei lettori. La Redazione invita pertanto i lettori a compilare, e rinviare via fax al numero 041.0999401, il questionario accedendo al link: http://www.eurosportelloveneto.it/documenti/questionario.doc .

 

HOME

 

 

GARE D'APPALTO

Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture.
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore d’attività, iscrivetevi al servizio gratuito
EUROAPPALTI .

 

HOME

 

 

RICERCA PARTNER

Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.

 

HOME

 

 

BANDI EUROPEI

Apri l’elenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali della Commissione Europea.

 

HOME

 

 

BANDI FONDI STRUTTURALI

 

 

 

GUIDA AI FINANZIAMENTI DELL'UNIONE EUROPEA
Si informa che sul sito di Eurosportello del Veneto è disponibile la Guida ai finanziamenti dell'Unione Europea 2009. 
Per scaricarla:
  http://www.eurosportelloveneto.it/pubblicazioni/GUIDA2009.pdf

 

HOME

 

 

EURO COOPERAZIONI

Visualizza l’elenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali

 

HOME

 

 

SPORTELLO EUROPA ROMANIA

Lo Sportello Europa Romania nasce nel gennaio 2008 per dare supporto alle PMI italiane nella ricerca di informazioni sui fondi strutturali erogati dalle autorità romene nel periodo 2007-2013. E’ il risultato di un accordo tra alcune istituzioni italiane che da tempo operano in Romania per sostenere l’imprenditoria italiana nei suoi processi di internazionalizzazione, e che vantano notevole esperienza nella gestione di programmi comunitari.
Lo Sportello, istituito presso la Camera di Commercio italiana per la Romania , fornisce informazioni a tutti gli imprenditori italiani desiderosi di saperne di più sui fondi strutturali e sulle opportunità di finanziamento che questi offrono.  

Per ottenere maggiori informazioni sui bandi già pubblicati, su quelli di prossima attivazione, sulle condizioni di eleggibilità e per ricevere la newsletter periodica sui fondi strutturali Vi preghiamo di contattare il referente dello Sportello Europa Romania.


Sportello Europa Romania
c/o Camera di Commercio italiana per la Romania
Tel: +40 (0)21 310.23.15/16/17
Fax: +40 (0)21 310.23.18
E-mail: sportelloeuropa@cameradicommercio.ro
Str. Franceza 13 – 2° piano
030102 Bucarest – Romania
Referente: Matteo Peri

NEWS FONDI STRUTTURALI

Programma Operativo Regionale (POR)
Il centro storico di Buzau sarà pavimentato con pietra lucida

Il più importante progetto edilizio avviato dal Comune di Buzau (Regione Sud-Est) prevede la riabilitazione totale dell’infrastruttura del centro città e sarà finanziato dai fondi comunitari.
Entro il 2013, data termine per la finalizzazione dei lavori, la strada Cuza Voda sarà decorata con lampioni d’epoca, panchine di pietra, balaustre di ferro battuto e pietre lucide.
Il Comune è riuscito ad ottenere un finanziamento attraverso il POR 2007-2013 per un ampio progetto di modernizzazione dell’infrastruttura urbana. Nei prossimi anni il Comune riceverà 16 milioni di euro, di cui oltre un milione destinati alla ristrutturazione del centro storico.

Programma Nazionale di Sviluppo Rurale (PNSR)
Lo Stato rimborserà l’IVA ai beneficiari dei progetti PNSR

L’Agenzia dei Pagamenti per lo Sviluppo Rurale e la Pesca (APDRP) rimborserà l’IVA non recuperabile utilizzando il budget governativo.
L’IVA non è considerata spesa eleggibile all’interno del Fondo Europeo per lo Sviluppo Rurale e quindi il suo rimborso può essere fatto utilizzando esclusivamente altre risorse.
I sollecitanti che potranno richiedere il rimborso dell’IVA sono, oltre alle amministrazioni pubbliche locali, anche le ONG con personalità giuridica, qualora siano registrate come non soggette al pagamento dell’IVA.
In breve tempo l’APDRP chiederà ai beneficiari la firma di un atto supplementare al contratto di finanziamento all’interno del quale verrà precisato che l’IVA relativa alle spese del progetto sarà rimborsata dopo la presentazione di un’apposita richiesta di pagamento.

Fondi europei per sostenere l’agricoltura ecologica

Gli agricoltori romeni che praticano l’agricoltura ecologica potranno beneficiare, nel 2010, di 5 milioni di euro.
Il Ministro dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale, Mihail Dumitru, ha annunciato che gli agricoltori romeni saranno sostenuti nelle operazione di certificazione e conversione dall’agricoltura tradizionale a quella biologica. Annualmente i costi di certificazione in questo settore possono arrivare sino a diverse migliaia di lei per ogni singolo produttore.
In Romania il consumo di prodotti ecologici è ancora ad un livello estremamente basso a causa delle scarse informazioni sui benefici derivanti dal consumo di prodotti ecologici, oltreché dei prezzi molto alti rispetto ai prodotti convenzionali. Gli specialisti del settore affermano che i prezzi dei prodotti ecologici potrebbero essere più elevati soltanto del 10%-20%, se soltanto esistesse un numero maggiore di aziende certificate.
Secondo i dati del Ministero, il mercato interno dei prodotti agro-alimentari ecologici ha fatturato circa 20 milioni di euro (100 milioni è stato invece il fatturato delle esportazioni).
La crescita del mercato ecologico romeno è comunque in costante crescita; nel 2008 erano registrati 86 produttori biologici, cioè quasi il doppio rispetto al 2007. Quanto alle superfici coltivate con prodotti ecologici, alla fine del 2009 si registravano 240.000 ha , il 10% in più rispetto al 2008.

VARIE

Un quartiere di rom di Braila ristrutturato con i fondi europei

La comunità di rom situata all’uscita del comune di Braila, conosciuta con il nome di “Colonia del km 10” , beneficerà di un finanziamento a fondo perduto, attraverso il Fondo Romeno di Sviluppo Sociale (FRSS), volto a migliorare le condizioni di vita di coloro che abitano nell’area. 
Il comune di Braila, in partenariato con il “Gruppo di Iniziativa della comunità rom Colonia del km 10” e con la ONG “Associazione Arin”, ha ottenuto dei fondi dal Governo della Romania attraverso il FRSS, all’interno del Programma di Interventi Prioritari.
Il progetto prevede la realizzazione di una condotta destinata alle acque di riflusso, una serie di attività di informazione e protezione dell’ambiente, la realizzazione di piccoli spazi boschivi e la creazione di spazi verdi tra i condomini.
Il progetto ha un valore totale di 168.640 euro, di cui 115.340 euro erogati a fondo perduto.
Il finanziamento sarà amministrato dal Comune di Braila, sotto la supervisione del FRSS che garantirà supporto tecnico e monitoraggio costante per la corretta realizzazione delle attività.
Secondo le stime effettuate, saranno 135 i cittadini che beneficeranno dei risultati del progetto.

 

 

HOME

 

 

SPORTELLO BALCANI

Balcani: Conferenza Regionale

A fine marzo, in Slovenia, si terrà una conferenza internazionale di tutti i premier dei Paesi dei Balcani occidentali, dedicata al loro avvicinamento all'Unione europea ed alla stabilità politica della regione, promossa  dal premier sloveno Pahor e dalla premier croata Kosor e sostenuta da Cathrine Ashton, Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza dell’Unione europea e vicepresidente della Commissione europea. Alla conferenza, che sarà un punto di riferimento per l'integrazione dei Balcani occidentali nell’UE e potrà essere anche un momento di progressione nelle questioni bilaterali più spinose (come, per esempio, la disputa frontaliera tra Croazia e Slovenia), parteciperanno il premier spagnolo, il cui paese detiene la presidenza di turno dell'UE, il presidente del Consiglio europeo ed altre personalità politiche europee.

 

Integrazione dei Balcani prioritaria per l'UE 

In questi giorni sia Catherine Ashton, Alto rappresentante per gli affari esteri e vice presidente della Commissione, che Stefan Füle, nuovo commissario responsabile dell'allargamento, si sono recati in visita nei Balcani, per esprime come l'integrazione europea dei paesi dei Balcani occidentali sia un assoluta priorità della Commissione europea. La Ashton è stata in Croazia, Bosnia-Erzegovina, Serbia e Kosovo, mentre Füle in Croazia, dove ha partecipato alla cerimonia di insediamento del nuovo presidente, Ivo Josipovic, e nell'ex repubblica iugoslava di Macedonia.

 

Balcani, nuova proposta della Commissione Europea

Lo scorso 22 febbraio la Commissione europea ha presentato un progetto di regolamento che punta a prolungare le preferenze commerciali autonome eccezionali a favore dei Balcani occidentali fino al 31 dicembre 2015: l'attuale regime di preferenze per questi paesi (istituto nel 2000, prolungato nel 2005 e che cesserà alla fine di quest’anno) garantisce un accesso al mercato comunitario libero di diritti per quasi tutti i loro prodotti. Si intende estendere tale procedura per altri 5 anni al fine di permettere a tutti i paesi dei Balcani occidentali di continuare a beneficiare di un regime preferenziale economicamente più favorevole rispetto a quanto previsto nel quadro degli accordi di stabilizzazione e d'associazione (ASA). Il progetto in questione sarà esaminato congiuntamente dal Consiglio e dal Parlamento europeo, al fine di farlo entrare in vigore il 1° gennaio 2011.

 

NEWS SERBIA

Stati Uniti appoggiano l'adesione della Serbia all'UE

Nei giorni scorsi il vicepresidente serbo, in seguito all’incontro con il capo della delegazione del Congresso degli Stati Uniti, ha dichiarato che la Serbia avrà l’appoggio americano per l’adesione all’Unione europea. Nonostante le divergenze di opinione tra i due paesi sulla questione del Kosovo e Metohija, gli Stati Uniti si sono detti soddisfatti per l’abolizione dei visti per i cittadini serbi e per la presentazione della domanda per lo status di candidato all’Ue. 

 

Serbia-Italia, incontro istituzionale

Il Ministro del Commercio e dei Servizi serbo ha dichiarato nei giorni scorsi che il Forum di Investimenti in Italia ha evidenziato che sta crescendo l’interesse degli investitori italiani per la Serbia e che esistono più di 200 compagnie italiane che lavorano nel paese e che impiegano circa 18.000 persone. Nel Forum, in cui si è parlato anche della realizzazione di affari concreti come da accordi presi a novembre scorso tra i governi serbo ed italiano, nel campo dell’energetica e delle infrastrutture legate ai trasporti, è stata firmata la Dichiarazione dei Membri dell’Iniziativa Adriatico-Ionica. Tra il 24 e il 26 aprile è prevista inoltre una visita in Serbia della delegazione imprenditoriale italiana, guidata dal Ministro per lo Sviluppo economico.

 

NEWS CROAZIA

Aperta a Zagabria Ambasciata Kosovara  

Nei giorni scorsi il presidente del Kosovo ha presenziato a Zagabria alla cerimonia di inaugurazione dell'ambasciata del proprio paese, la ventunesima a entrare in funzione dalla proclamazione d'indipendenza. Croazia e Kosovo hanno deciso infatti di stabilire relazioni diplomatiche a giugno del 2008; tale avvicinamento ha causato la defezione del presidente serbo Tadic alla cerimonia di insediamento del nuovo presidente croato, Josipovic: Belgrado infatti si rifiuta di riconoscere l'indipendenza del Kosovo, riconosciuta invece da 65 paesi, Italia compresa.

Parlamento europeo, Croazia in UE entro 2020 

Nei giorni scorsi il Parlamento europeo ha approvato la Risoluzione sui progressi compiuti dalla Croazia verso l’adesione all’Unione europea, in cui è stato posto in evidenza il fatto che la conclusione delle trattative di adesione potrà avvenire già entro quest’anno. È tuttavia necessario che la Croazia si impegni nella riforma della giustizia e della pubblica amministrazione, nella lotta alla corruzione ed al crimine organizzato, risolva le questioni dei confini e sociali. Lo scorso 19 febbraio inoltre sono stati aperti 2 dei 5 capitoli ancora chiusi (quello sulla pesca e sulla politica ambientale, mentre rimangono chiusi quelli su politica estera e sicurezza, giustizia e diritti fondamentali e concorrenza di mercato).

Enti turistici croati premiati al BIT 

In occasione della Fiera “BIT” (Borsa Internazionale del Turismo) di Milano, che si è tenuta tra il 18 ed il 21 febbraio scorsi, tre città croate della Contea Litoraneo-montata (Novi Vinodolski, Vinodol e Lussinpiccolo) hanno ricevuto il prestigioso premio “Turismo responsabile italiano”; le prime due grazie al progetto “Gli occhi del Vinodol” mentre Lussinpiccolo grazie all'iniziativa “Gli aromi e i sapori di Lussino” e grazie alla Riserva di Lussino, la prima area marina protetta per i delfini del Mediterraneo. 

NEWS BOSNIA-ERZEGOVINA

Futuro nell'UE

Catherine Ashton ha incoraggiato le autorità bosniache a superare le loro controversie politiche ed istituzionali interne per progredire verso l'adesione all'Unione europea, sostenendo che il futuro della Bosnia-Erzegovina risiede sì nell’Unione europea, ma sarà necessario che il paese potenzi i propri progressi nell’ambito delle riforme e della situazione politica-istituzionale. La Ashton ha poi fermamente ribadito che l’UE non accetterà mai uno smembramento del paese (le due entità della Bosnia, la federazione croato-musulmana e la Republika Srpska , si dovranno accordare per realizzare strutture centrali stabili e realizzabili).

 

NEWS MONTENEGRO

UE– Montenegro

Lo scorso 23 febbraio, a Bruxelles, in occasione della prima riunione ministeriale del dialogo politico UE/Montenegro, la presidenza spagnola dell'Unione europea ha dichiarato che si augura che l'accordo di stabilizzazione ed associazione (ASA) concluso con il Montenegro possa essere ratificato e quindi entrare in vigore entro giugno 2010, in modo tale da avere un quadro contrattuale più adeguato per aiutare il paese a progredire nell'integrazione europea. Il Montenegro ha infatti depositato la propria candidatura d'adesione nel dicembre 2008. Come per qualsiasi altro paese candidato, il Montenegro dovrà soddisfare tutti i criteri politici di Copenaghen prima che la Commissione possa esprimere un parere favorevole al lancio dei negoziati d'adesione. Dovranno tuttavia essere compiuti progressi in materia d'indipendenza e d'efficacia della giustizia, lotta alla corruzione e criminalità organizzata, di diritti umani e libertà di stampa.

 

 

HOME

 

 

                 SPORTELLO APRE

PROGRAMMA “SUPPORTO ALLA POLITICA DELL’ICT” - NUOVO BAND O

Una parte significativa del Programma CIP, il programma “Supporto alla politica dell’ICT”, intende stimolare l’innovazione e la competitività attraverso un uso sempre maggiore dell’ICT tra i cittadini, le forze politiche e gli imprenditori, soprattutto le PMI. Il piano di lavoro per il 2010 è stato formalmente approvato e sulla sua base è stato formulato il nuovo bando, che resterà aperto fino al 1° giugno 2010. Per il testo completo del bando, le guidelines e le presentazioni degli infodays:
http://ec.europa.eu/information_society/activities/ict_psp/participating/calls/call_proposal_10/index_en.htm
 
Per informazioni sul piano di lavoro 2010 ed indicazioni pratiche per partecipare:
http://ec.europa.eu/information_society/activities/ict_psp/participating/index_en.htm 
e
 
http://ec.europa.eu/information_society/activities/ict_psp/participating/index_en.htm .

 

COST INVITO A PRESENTARE PROPOSTE

COST (European Cooperation in Science & Technology) invita ricercatori europei a presentare proposte per favorire la nascita di reti di ricerca. La scadenza per presentare le proprie candidature è prevista per il 26 Marzo 2010 ore 17.00 di Brussels. Maggiori informazioni su :
http://www.cost.esf.org/participate/open_call
.

 

PREMIO APRE “COMUNICARE LA RICERCA”

APRE - Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea bandisce la prima edizione del premio “Comunicare la ricerca”. Il concorso si rivolge a ricercatori che abbiano comunicato in modo innovativo la propria ricerca o i risultati raggiunti nell’ambito di un progetto, svolto o in corso di realizzazione, nel VI o VII Programma Quadro.

I requisiti richiesti per la partecipazione sono:

La presentazione delle candidature avviene inviando l’apposito modulo allo Sportello APRE della regione in cui ha sede l’ente di appartenenza entro il 15 marzo 2010.

Per il Veneto lo sportello APRE è presso Unioncamere del Veneto - Eurosportello .

Il regolamento del premio ed il modulo di partecipazione sono scaricabili all’indirizzo:  http://www.apre.it/attach/PREMIO APRE comunicare la scienza.zip .

 

EUROPEAN ENTREPRENEURSHIP VIDEO AWARD 2010

La Commissione Europea incoraggia cine-amatori intraprendenti a dimostrare la propria creatività e abilità nella produzione di un breve video che risponda alle seguenti domande: cos’è l’imprenditoria? Cosa può incoraggiare una persona a diventare imprenditore? Come abbattere i vecchi pregiudizi e offrire una nuova visione dell’imprenditorialità?
La Commissione Europea assegnerà premi in tre categorie:
- “Imprenditorialità – Un altro stile di vita”
- “Imprenditorialità – Sfide e successi”
- “Imprenditorialità – La via del futuro”
Ai primi classificati di ciascuna delle tre categorie sarà assegnato un premio di € 3.333, i secondi classificati riceveranno € 2.222, mentre ai terzi classificati andranno € 1.111 ciascuno. Ogni premio sarà assegnato senza tener conto dei costi di produzione dei filmati o di altre spese.
Tra i partecipanti che non avranno ricevuto uno dei nove premi sopra descritti, saranno indicati cinque “vincitori speciali” ai quali sarà assegnato un premio di € 555,00 ciascuno. Questi premi speciali sono riservati ai partecipanti di età non superiore ai 25 anni.
I produttori dei video migliori saranno invitati a partecipare alla cerimonia di premiazione che si terrà a Bruxelles il 25 maggio 2010 nel contesto della Settimana Europea delle Piccole e Medie Imprese.
La data di chiusura per le presentazioni è il 9 aprile 2010.
http://ec.europa.eu/enterprise/policies/entrepreneurship/video-award/index_it.htm

 

CONFERENZA  SULL’AGROSPAZIO

L’evento “Agrospace: Controlled Environment Agriculture from Earth to Space and back" si terrà a Sperlonga (LT) il prossimo 20 e 21 Maggio. Il convegno, giunto ormai alla sua 4a edizione, ripropone l’appuntamento biennale della comunità scientifica e tecnologica internazionale dell’Agrospazio.
Per maggiori informazioni: http://www.agrospaceconference.com/it_index.html .

 

PROGETTO CHANGE: NUOVA ENERGIA ALLE PMI DAL SISTEMA CAMERALE VENETO

Energia ? È un’impresa !La questione energetica ha assunto negli ultimi anni un peso rilevante sia a causa delle oscillazioni dei prezzi del petrolio (e quindi delle ripercussioni sulla bolletta energetica del sistema Paese e sulla competitività delle imprese), sia in considerazione degli impegni presi in sede internazionale per la riduzione delle emissioni climalteranti. In particolare, i paesi avanzati si sono impegnati a ridurre i consumi di energia (efficienza energetica) e a introdurre progressivamente fonti energetiche rinnovabili (solare, eolico, biomassa), come ribadito da ultimo alla Conferenza di Copenhagen dello scorso dicembre.
Sono state quindi definite, a livello comunitario e nazionale, politiche e misure di intervento che mobilitano considerevoli quantità di risorse economiche, che si stimano in crescita per i prossimi anni. 
Con l’intento di sensibilizzare e informare le piccole e medie imprese sulle opportunità economiche derivanti dalle politiche energetiche e dagli incentivi in vigore, nonché sulle principali tecnologie per l’efficienza energetica e per la produzione di energia da fonti rinnovabili è stata allestita - sul sito www.eurosportelloveneto.it - un’area informativa specifica, realizzata nell’ambito del progetto CHANGE finanziato dal programma comunitario Intelligent Energy Europe.
Tale area mira anche ad informare e sensibilizzare gli operatori e le imprese che possono proporsi per la realizzazione degli interventi energetici, agevolati e non, e che operano nei settori collegati e riconducibili all’efficienza energetica e alle fonti rinnovabili.
A breve, inoltre, sarà disponibile sul sito un sondaggio effettuato presso PMI di dodici paesi europei in tema di fonti di energia rinnovabile e risparmio energetico. Il documento è stato realizzato nell’ambito del progetto CHANGE con la collaborazione di oltre ottanta Camere di Commercio sparse in tutta Europa.

Obiettivo 20-20-20
La domanda di energia è in costante crescita ed è soddisfatta prevalentemente da risorse energetiche primarie non rinnovabili e di origine fossile, responsabili delle emissioni in atmosfera di gas climalteranti, il che ha accresciuto di molto l’attenzione ai problemi energetici ed ambientali. Negli anni è andata maturando la convinzione che, oltre alla promozione della produzione decentralizzata di energia da fonti rinnovabili, sia strategico intervenire anche sui livelli e sulle modalità di consumo delle risorse energetiche per poter garantire un equilibrato e duraturo sviluppo e mitigare i processi di cambiamento climatico oramai in atto. In particolare, ne è convinta l’ Unione Europea che già nella primavera del 2007 (Decisione del Consiglio Europeo del 8-9 marzo 2007) ha fissato gli obiettivi in tema di energia e ambiente da perseguire entro il 2020, obiettivi che sono diventati operativi con l’adozione da parte del Parlamento europeo delle relative direttive, che dovranno poi essere recepite dagli Stati membri.
Gli orientamenti comunitari, a cui anche il nostro Paese dovrebbe fare riferimento nel definire le politiche energetiche e selezionare le misure per le imprese, possono essere sintetizzati nella seguente strategia: 

 
-   migliorare l’efficienza degli usi finali dell’energia;
 -   promuovere la produzione di energia da fonti rinnovabili.

I documenti scaricabili dalla sezione informativa che si trova sul sito di Eurosportello del Veneto cliccando sul logo del progetto CHANGE,  hanno un taglio operativo e sono rivolti alle piccole e medie imprese che intendano realizzare interventi di ottimizzazione dei consumi energetici o microimpianti per la generazione di energia da fonti rinnovabili. La finalità è supportare le imprese nella comprensione ed attuazione delle nuove politiche sull’energia, illustrando in modo chiaro ed efficace gli incentivi e le agevolazioni disponibili, le possibili aree d’intervento e gli adempimenti necessari per usufruirne.

Efficienza energetica e nuove tecnologie

I consumi energetici possono essere ridotti realizzando interventi di ottimizzazione energetica delle strutture dove si realizza l’attività d’impresa, oppure del ciclo produttivo. La finalità è migliorare, a parità di prodotto ottenuto, l’efficienza degli usi finali di energia.

Le schede presenti nell’are informativa di CHANGE hanno un taglio operativo e sono rivolte a illustrare, alle piccole e medie imprese che vogliano realizzare interventi di ottimizzazione dei consumi energetici, le tecnologie a disposizione e la convenienza economica a realizzare l’investimento.

Le fonti energetiche rinnovabili: un’analisi operativa
In quest’altra sezione presente nell’area informativa di CHANGE sono ospitati approfondimenti sulle fonti energetiche rinnovabili che presentano le maggiori potenzialità di sviluppo in Italia e per le quali vi sono a disposizione tecnologie competitive.
Le schede hanno un taglio operativo e sono rivolte ad illustrare, alle piccole e medie imprese che vogliano realizzare impianti per la produzione di energia da fonti energetiche rinnovabili, le tecnologie a disposizione, il dimensionamento tecnico ed economico e la convenienza economica a realizzare l’investimento.

 

VISUALIZZA  TUTTI I BANDI DI RICERCA APERTI

 

HOME

 

 

OPPORTUNITA' DI STAGE ALL'ESTERO, A CURA DI EUROCULTURA

Eurocultura, fondata nel 1993, è un'associazione culturale con sede a Vicenza, che si è assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attività di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo è di fornire un quadro completo sia delle opportunità all'estero sia delle difficoltà da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessità.  

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it
 
www.eurocultura.it

 

OPPORTUNITA’ DI STAGE

Stage in una ONG in Moldavia 

IRFF Moldova è un’organizzazione di volontariato con lo scopo di fungere da catalizzatore per esperienze di cambiamento positivo nelle comunità locali della Moldavia. 
Sono tante le attività in cui l’organizzazione è presente: turismo sostenibile, prevenzione dall’HIV, volontariato internazionale, raccolta donazioni, adozione a distanza, progetti di sviluppo…
L’organizzazione sta cercando tirocinanti con ottime competenze di comunicazione verbale e scritta. Devono possedere un grande interesse per le relazioni internazionali, le strategie per costruire la pace, la raccolta dei finanziamenti a sostegno delle attività delle ONG. E’ un’ottima opportunità per approfondire le dinamiche di un’organizzazione di volontariato.
L’organizzazione cerca studenti, laureati e volontari per un tirocinio nelle seguenti attività:
• Media – redazione di articoli e relazioni con la stampa
• IT – gestione e amministrazione di computer e reti 
• Image maker – creazione di video, foto, materiale promozionale 
• Organizzazione di attività per bambini negli orfanotrofi - sport e giochi
• Insegnamento – lingua inglese, italiana, francese, tedesca, spagnola 
• Finanziamento – redazione di documenti per accedere ai crediti a sostegno delle organizzazioni di volontariato, ricerca e contatto sponsor 
• Ricerca e sviluppo di progetti
I programmi di tirocinio sono da concordare con l’organizzazione e hanno una durata variabile. Si tratta in ogni caso di tirocinio non remunerato. 
Le lingue di lavoro sono l’inglese o il rumeno o il russo
Il programma ha un costo di 100 euro che comprende tutte le spese amministrative per far partire il programma di tirocinio. Tutte le spese personali sono a carico del tirocinante.
Per ogni informazione e per partecipare al programma di tirocinio contattare Cirpala Nicolae, Program Coordinator,
irff@pisem.net.  

IRFF MOLDOVA
13, C.Virnav 
MO – 2015 Chisinau
 
tel.: +373 69 00 63 51 
fax: +373 22 73 83 30 
irff@pisem.net

http://irffmd.net

 

Per sapere di più sugli stage all'estero : Ora di Muoversi - Lavoronotizie - unica rivista italiana per la mobilità internazionale (www.eurocultura.it).
BUONO A SAPERSI

Londra per formarsi

La capitale inglese è il luogo ideale per formarsi: la lingua, il master, il corso professionale. Ce n’è per tutti: business english, master in cooperazione internazionale, corso SAP o Amadeus. Sono centinaia gli enti di formazione: London Business School, City University, College di Ealing e la scuola di lingua in Oxford Street.
www.floodlight.co.uk
Corsi di formazione di ogni tipo, dal corso di lingua al master, dal bricolage alla danza, in offerta a Londra.
www.hotcourses.com
Corsi accademici e non nel Regno Unito.
www.learndirect-advice.co.uk

Informazioni su oltre 700.000 opportunità di formazione nel Regno Unito.
www.ucas.ac.uk 

Corsi “undergraduate” delle università inglesi.

 

Europa: Istruzioni per l´uso

Gruppi di lavoro sui temi della Mobilità Internazionale
Il consulente Bernd Faas approfondirà argomenti e temi insieme a chi desidera fare un´esperienza fuori dall´Italia per costruire un proprio progetto di lavoro, stage, volontariato o formazione.
Martedì, 16 marzo, Thiene (VI)

15.30-17.00 Lavoro e  stage in Germania
17.15-18.45 Lavoro stagionale in Europa
Gli incontri saranno a numero chiuso e saranno ammesse non più di 15 persone.
Iscrizioni:

Urban Center O.A.S.I. Europa
Thiene (VI)
tel. 0445-804749
urbancenter@comune.thiene.vi.it

 

WORKSHOP

Il servizio Informacittà del comune di Bassano del Grappa, in collaborazione con l'Associazione Eurocultura, organizza: 

Moving the world
Destinazione Regno Unito

18 marzo 2010, ore 20.30  

Informacittà 
Piazzale Trento 9/a
Bassano del Grappa (VI)

Queen, Tower of London, Manchester United, Highlands: sono parole diventate parte della cultura universale. L’inglese è oggi la lingua franca del mondo. Sono motivi più che sufficienti per vedere nel Regno Unito il luogo ideale per formazione e lavoro, da dove si torna a casa con un bagaglio personale e professionale più ricco di prima.  
La patria del “fish and chips” offre opportunità per chiunque: per chi vuole migliorare la lingua tramite un corso, per chi vuole frequentare un’università prestigiosa, per chi vuole fare il volontario per qualche settimana o mese, per chi vuole fare la ragazza alla pari, per chi vuole svolgere uno stage presso un’azienda all’avanguardia, per chi vuole lavorare qualche mese in un parco di divertimento oppure per chi sta pensando di trasferirsi per alcuni anni come ingegnere, insegnante, personale sanitario o alberghiero. 
Informazioni:
Informacittà Bassano del Grappa (VI)

tel. 0424-237584
informacitta@comune.bassano.vi.it

www.comune.bassano.vi.it

 

Regno  Unito
Workshop “Careers Abroad”

sabato, 20 marzo 2010, 10.00-16.00, Vicenza

Il Regno Unito è uno dei paesi più attraenti per chi cerca lavoro all’estero per almeno tre ragioni:
·        
per molti anni l’economia britannica era caratterizzata da una crescita superiore alla media europea e da una bassa disoccupazione. Finita l'attuale crisi,  il paese avrà tutte le carte in regola per tornare ad essere l'approdo per decine di migliaia di lavoratori qualificati all'anno;
·        
numerose compagnie internazionali privilegiano Londra come sede degli affari con il mondo anglosassone e comunitario; 
·
        
in diversi settori le imprese d’oltremanica patiscono anche oggi la carenza di personale qualificato. 
Parecchi italiani sono in grado di inserirsi nel mondo del lavoro del Regno Unito grazie alla diffusa padronanza dell’inglese unita ad una rilevante formazione ed esperienze maturate in Italia.
Nel workshop "Careers abroad" Bernd Faas, esperto di mobilità internazionale, illustra in dettaglio come impostare la ricerca del lavoro sin dall'inizio: dalla raccolta di informazioni alla preparazione linguistica ed interculturale, da una ricerca mirata alla presentazione della candidatura. Vengono inoltre suggerite soluzioni adeguate per affrontare i principali problemi connessi con il lavoro e la vita nel Regno Unito, favorendo il risparmio di tempo e risorse.
Per ulteriori informazioni:

www.eurocultura.it

 

 

HOME

 

 

INFORMAZIONI SPECIALIZZATE DALL’UE, IN COLLABORAZIONE CON EUROREPORTER

La Redazione di Eurosportello Informa, grazie alla collaborazione con Euroreporter, web site per “l’informazione europea su misura”, offre una rubrica di approfondimenti tematici dall’ Europa su: evoluzione normativa, giurisprudenza, consultazioni pubbliche, regolamentazione tecnica, progetti tansfrontalieri, conferenze e altri eventi, partenariati e accordi di settore, studi e rapporti di organismi pubblici o privati, posizioni delle associazioni di categoria europee o nazionali, azioni politiche e di lobbying, reazioni comunitarie ad iniziative nazionali o viceversa, progressi tecnologici, tendenze di mercato.Per visualizzare l’elenco cliccare il seguente link:
  http://www.euroreporter.eu/bollettino_quindicinale_word.asp .

 

HOME

 

 

CONTATTI

Per non ricevere la newsletter cliccare  QUI
Eurosportello informa - Anno XIV N 4 – 2010
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041/0999411 – Fax. 041/0999401
 http://www.eurosportelloveneto.it E-mail: europa@eurosportelloveneto.it


Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00

 Direttore Responsabile: Gian Angelo Bellati
Comitato di redazione:  Roberta Lazzari, Francesco Pareti

Hanno collaborato:
  Andrea Baggioli, Roberto Bassetto, Sara Codognotto, Rossana Colombo, Beatrice De Bacco, Laura De Nale, Erica Holland,  
Laura Manente
, Filippo Mazzariol, Matteo Peri, Daniela Nardello, Brankica Raskov, Samuele Saorin, Alessandra Vianello, Alessandro Vianello

 

HOME